WEEK AHEAD: 25 - 29 Luglio. Banche sotto Stress

L'attenzione degli operatori sarà rivolta all'esito degli Stress Test sulle banche europee, ma tanti sono gli appuntamenti macro in agenda.

bg_frankfurt_financial_district_1530939
Fonte: Bloomberg

Dopo una settimana piuttosto interlocutoria sui mercati, la prossima ottava potrebbe segnare un deciso ritorno della volatilità. Le banche europee saranno le osservate speciali in vista della pubblicazione degli Stress Test di venerdì sera. Sebbene la pubblicazione avvenga a mercati chiusi, la speculazione e i riposizionamenti degli operatori potrebbero portare a una forte volatilità già prima di quell'evento. Ovviamente l'Italia sarà considerata il fulcro delle incertezze. Non escludiamo ci siano interventi del governo volti a fornire una garanzia alle banche prima del 29 luglio.

Non solo banche. La settimana sarà caratterizzata anche dalle riunione delle Banche centrali, che vedranno protagoniste la Federal Reserve e la Bank of Japan. Dalla prima, gli operatori vorranno capire cosa ne pensano i governatori dopo i recenti dati migliori delle attese arrivati dall'economia a stelle e strisce. Il mercato sembra riconsiderare l'ipotesi di un rialzo entro il 2016. Dalla Banca nipponica, invece, gli investitori si aspettano delle misure espansive vista la perenne deflazione in cui versa il Paese.

Sul fronte macro, occhi puntati sulla stima dei vari Pil del 2° trimestre di molti Paesi, tra cui USA, UK ed Eurozona.

Il flusso di trimestrali, intanto, si intensificherà. Martedì sera il mondo finanziario si fermerà per scrutinare i conti di Apple, mentre inizieranno ad arrivare anche le prime trimestrali delle blue chip italiane.

 

Lunedì 25 Luglio

Bilancia commerciale giugno, GIAPPONE

Indice IFO fiducia delle imprese tedesche luglio, GERMANIA

***Trimestrali di Ryanair, Texas Instrument e Luxottica

 

Martedì 26 Luglio

Vendite al dettaglio giugno, GERMANIA

Indici prezzi case Case-Shiller maggio, USA

Vendite nuove abitazioni giugno, USA

Fiducia dei consumatori luglio, USA

***Trimestrali di Apple, McDonald’s e Verizon

 

Mercoledì 27 Luglio

Tasso inflazione 2° trim., AUSTRALIA

Stima PIL 2° trim., UK

Ordini beni durevoli giugno, USA

Indice Pending Home sales giugno, USA

Scorte settimanali di petrolio, USA

Comunicato di politica monetaria della Federal Reserve (FED), USA

***Trimestrali di Facebook, Coca-Cola, Boeing e Fiat-Chrysler

 

Giovedì 28 Luglio

Tasso disoccupazione luglio, GERMANIA

Indicatori fiducia luglio, EUROZONA

Stima flash tasso inflazione luglio, GERMANIA

Richieste settimanali sussidi disoccupazione, USA

***Trimestrali di Alphabet, Amazon, Ford

 

Venerdì 29 Luglio

Comunicato di politica monetaria della Bank of Japan (BoJ), GIAPPONE

Tasso disoccupazione giugno, GIAPPONE

Tasso di inflazione luglio, GIAPPONE

Vendite al dettaglio giugno, GIAPPONE

Stima flash PIL 2° trim., EUROZONA

Stima flash inflazione luglio, EUROZONA

Stima flash PIL 2° trim., USA

Indice PMI Chicago luglio, USA

Fiducia consumatori Univ. del Michigan finale luglio, USA

Alle 22:00 verranno pubblicati i risultati degli Stress Test condotti dall’EBA su 52 Istituti europei. Le banche italiane interessate saranno UniCredit, Intesa Sanpaolo, Banca Monte dei Paschi di Siena, UBI e Banco Popolare.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.