Usd/Jpy, test a quota 100 sempre più vicino

Accelera al ribasso il cambio Usd/Jpy dopo le parole del governatore della BoJ, Kuroda. 

Il nulla di fatto della Bank of Japan non ha scosso particolarmente la divisa nipponica nella notte. La divisa giapponese si è mossa però questa mattina in apertura delle borse europee, nonostante il governatore Kuroda abbia cercato di stemperare la forza dello yen dopo i movimenti nei confronti del dollaro e dell’euro delle ultime settimane. Le ragioni di questo movimento risiedono su due fattori specifici:

1. una certa avversione al rischio di fondo sul mercato;

2. l’intenzione della Bank of Japan di non procedere con manovre aggiuntive nonostante l’aumento della tassa sui consumi.

Ci aspettiamo che il quadro fragile delle borse possa continuare a premiare lo yen. Dal punto di vista tecnico, il cross Usd/Jpy ha aggiornato questa mattina i minimi da inizio febbraio, arrivando sino a 100,82. Il supporto decisivo rimane a 100,70, massimo di settembre 2013 e i minimi di febbraio. L’eventuale cedimento di questo livello aprirebbe a un affondo verso quota 100, supporto psicologico importante in un’ottica di medio lungo periodo. È importante che questo livello tenga per evitare un ritorno verso i minimi di settembre scorso a 96. Attenzione al rimbalzo sui livelli attuali che proietterebbe il cross verso un ritorno sulla trend line rialzista, violata a fine aprile, ora in transito a 102,20. Solo un superamento di questo target potrebbe allontanare la fase di debolezza delle ultime settimane.

usdjpy

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Le basi del trading

  • Leva e rischio

    Imparate come utilizzare la leva finanziaria per ottenere una maggiore esposizione sul mercato a fronte di un esborso iniziale relativamente contenuto. Spiegheremo quanto sia importante utilizzarla con cautela, poiché se da una parte può amplificare i vostri profitti dall'altra può comportare un incremento del vostro rischio di perdita.

  • Spiegazione sugli indici

    Scoprite la finalità degli indici azionari e come questi vengono elaborati. Imparate come ottenere una posizione su questi mercati volatili avvalendovi di uno dei prodotti di trading più diffusi al mondo.

  • Il vostro piano di trading

    Un piano di trading è uno strumento che vi consente di definire chiaramente i vostri obiettivi e vi aiuta a conseguirli. In questo modulo spieghiamo come redigere e implementare un piano personale.

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.