Turchia salgono le tensioni, attacco contro ISIS, lira turca debole

Forte volatilità sulla lira turca, appesantita dalle tensioni geopolitiche

bg_turkey_notes_1370851
Fonte Bloomberg

Tanta volatilità sulla lira turca dopo la recente escalation degli scontri al confine tra Turchia e Siria. Dopo l’attacco dei mujaheddin a Kilis che ha causato un morto, dopo la strage di Suruc dove un militante dell’ISIS ha provocato la morte di 32 giovani attivisti curdi, il governo di Ankara ha deciso di intervenire contro le postazioni militari dello Stato Islamico. Sono stati condotti almeno 4 raid aerei contro obiettivi dell’ISIS. Le tensioni geopolitiche hanno fatto deprezzare notevolmente la lira turca sui mercati valutari. Solamente oggi abbiamo notato una reazione della divisa di Istanbul.

Il cambio EUR/TRY, dai minimi di metà luglio, ha guadagnato oltre i 4 punti percentuali passando da 2,87 a 3. Anche il cambio USD/TRY ha evidenziato lo stesso rialzo percentuale portandosi da 2,63 a 2,74.

Crediamo che la situazione possa peggiorare sulla scia del continuo avanzamento dei miliziani islamisti. L’appoggio di Washington potrebbe inoltre convincere il presidentissimo Erdogan a aumentare le pressioni sul confine siriano (se non addirittura una possibile invasione).

Riteniamo quindi che la lira turca sarà caratterizzata anche nelle prossime sedute di forte volatilità. Per EUR/TRY l’eventuale superamento di 3,02 creerebbe i presupposti per un allungo in direzione degli obiettivi posizionati a 3,044 e 3,13. Per USD/TRY sarà una vittoria di 2,75 la condizione per poter assistere a una ascesa verso 2,80, picco dell’8 giugno.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.