Super Tuesday, Repubblicani polls: Trump vicino al trionfo

In Texas Ted Cruz deve vincere per continuare la corsa alle presidenziali

Trump
Fonte: Bloomberg

Finalmente il giorno del giudizio è arrivato. Oggi è il tanto atteso Super Tuesday negli Stati Uniti. In 14 Stati ci saranno le primarie o i caucus per democratici e repubblicani. Il Super Tuesday del 2016 è stato soprannominato SEC Primary ovvero Primarie della SEC che altro non è che la Southeastern Conference Ovvero in campo sportivo a livello universitario è una lega che comprende le grandi università del sudest statunitense (University of Tennessee, University of Georgia, University of Alabama, …).

Guardando solo alla parte repubblicana si voterà in 14 stati. Primarie in Alabama, Arkansas, Georgia, Massachusetts, Oklahoma, Tennessee, Texas, Vermont e Virginia. Caucus in Alaska, Minnesota, North Dakota e Wyoming.

Il magnate newyorchese Donald Trump, secondo una media degli ultimi sondaggi, ha un netto vantaggio in Alabama (+18 punti percentuali sui principali avversari Ted Cruz e Marco Rubio), in Georgia (+15 punti percentuali), in Massachusetts (+27 punti percentuali), in Oklahoma (+10 punti percentuali), in Virginia (+15 punti percentuali), in Vermont (+15 punti percentuali) e in Tennessee (+18 punti percentuali).

Ted Cruz dovrebbe aggiudicarsi il Texas (vantaggio di 10 punti percentuali). Se il senatore che ha la propria base della campagna elettorale a Houston non dovesse vincere in Texas sarebbe la conclusione della propria avventura alle presidenziali. Per tale ragione tutti i media statunitensi stanno promuovendo i motto per Cruz: “Win in Texas or go home”.

Per Marco Rubio invece non serve la vittoria ma un buon piazzamento in tutti gli stati. Il senatore della Floria potrebbe infatti beneficiare dell’eventuale uscita di scena degli avversari per fare un fronte comune contro Trump nelle prossime primarie.

Donald Trump è un personaggio molto controverso nel GOP Party. Trump puo’ trionfare al Super Tuesday ma non crediamo che possa avere già la certezza della maggioranza alla Convention Repubblicana a luglio. 

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.