S&P500: forte rialzo grazie al possibile accordo tra repubblicani e democratici sul “debt ceiling”

Con l’avvicinarsi della data limite del 17 ottobre, oltre alla quale il Tesoro statunitense non avrà abbastanza fondi per pagare i propri conti, repubblicani e democratici hanno finalmente deciso di sedersi al tavolo delle trattative per sbloccare due impasse, quella sul budget federale e quella sull’innalzamento del tetto al debito. 

Soprattutto il secondo problema deve essere risolto in tempi brevissimi. La soluzione promossa dai congressmen, Paul Ryan e Eric Cantor, consiste in un innalzamento del tetto al debito per sei settimane concedendo così più tempo ai lawmakers per trovare un piano più efficiente di lungo termine.

Gli indici americani hanno scontato un possibile accordo nel weekend. Lo S&P500 ha mostrato un rialzo importante nelle ultime ore. Dopo aver toccato in settimana un minimo a 1646 i prezzi sono tornati ben al di sopra dei 1680 mettendo nel mirino il limite di 1700, ultimo dei ritracciamenti della discesa dai massimi storici. L’eventuale vittoria al di sopra della resistenza a 1700 creerebbe i presupposti per un allungo in direzione degli obiettivi posizionati in area 1730, livello strategico anche in ottica di lungo periodo. Segnali di debolezza giungeranno, invece, con il cedimento del supporto posizionato a 1630, bottom di fine agosto e area di transito della media mobile, preludio a una possibile flessione in direzione di 1550.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.