Eur/Usd respinge ancora 1,1050

Fallisce l'ennesimo test a 1,1050 il cambio Eur/Usd nonostante i dati deboli arrivati dagli Usa venerdì.

euro
Fonte: Bloomberg

I dati deludenti sul mondo del lavoro statunitense hanno indebolito il biglietto verde, con il cambio Eur/Usd che è tornato nuovamente verso 1,1050. Anche questa volta, però, questa forte resistenza ha respinto il cross. Da qui la flessione del cambio verso 1,09.

Cosa aspettarsi per il resto della settimana? L'impressione è che il cambio rimarrà ancora nel range 1,07 - 1,10. La mancanza di dati macro statunitensi importanti dovrebbe mantenere ancora a lungo nella mente degli investitori il brutto dato di venerdì. Anche la pubblicazione dei verbali del FOMC dovrebbe contribuire ad allentare la pressione sul rialzo dei tassi.

Le buone indicazioni arrivate questa mattina dagli indici PMI della zona euro non hanno avuto ripercussioni particolari.

Dal punto di vista tecnico, il cambio Eur/Usd questa mattina sta tornando verso il supporto a 1,09. Solo un cedimento di tale target potrebbe condurre a un affondo verso la trend line rialzista in transito a ora a 1,08. Il suppporto più importante rimane a 1,0710, bottom di fine marzo.

La prima resistenza di brevissimo termine rimane a 1,0965. Solo un superamento di questo target potrebbe creare occasione di allungo verso 1,1050, massimi allineati da metà marzo. La resistenza qui è molto forte. Il superamento sarebbe strategico per un tentativo di allungo verso 1,11.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.