Eur/Jpy: top degli ultimi cinque anni

Il cambio tra la moneta unica e la divisa giapponese segna un nuovo massimo degli ultimi cinque anni (da ottobre 2008) a 141,53

I deboli dati sul PIL giapponese pubblicati in mattinata hanno dato ulteriore debolezza alla valuta del paese del Sol Levante. L’ultima lettura sul PIL trimestrale è stata deludente. Gli esperti del Cabinet Office hanno infatti deciso di rivedere al ribasso la stima sul PIL del 3T da +0,5% a +0,3% su base trimestrale e dal +1,9% al +1,1% su base annuale (aspettative fissate a +0,4% t/t e + 1,6% a/a).

La forte accelerazione rialzista del cambio potrebbe portare a correzioni nel brevissimo periodo, anche tenendo conto della situazione di forte ipercomprato in cui si sono venuti a ritrovare i principali oscillatori (RSI a 14 giorni a 78 punti, ben superiore al limite di 70). Discese fino a 138,50 resterebbero compatibili con l’ipotesi di realizzazione di un ulteriore segmento rialzista in grado di attaccare gli ambiziosi obiettivi situati a 147, minimo del 16 settembre 2008. Conferme per tali prospettive grafiche arriveranno con una perentoria vittoria di 141,53. Segnali di debolezza giungeranno invece con la rottura di 138,50, preludio per una possibile flessione in direzione dei supporti a 135,50, area di transito della media mobile a 50 sessioni.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Le basi del trading

  • Prezzi

    Senza azioni non esisterebbe alcun mercato azionario, l'elemento vitale per qualsiasi economia nazionale. Scoprite come la negoziazione di titoli consente alle società di espandersi e svilupparsi, rappresentando allo stesso tempo un'importante fonte di guadagno per gli investitori privati e i grandi capitali.

  • Trading in leva

    Imparate come utilizzare la leva finanziaria per ottenere una maggiore esposizione sul mercato a fronte di un esborso iniziale relativamente contenuto. Spiegheremo quanto sia importante utilizzarla con cautela, poiché se da una parte può amplificare i vostri profitti dall'altra può comportare un incremento del vostro rischio di perdita.

  • Introduzione ai CFD

    In questa sezione vi presentiamo un'introduzione al trading con i CFD (Contratti per Differenza) e al funzionamento di questo strumento, attraverso esempi e vantaggi nell'operare con i CFD. Inoltre esamineremo i relativi costi e i requisiti di finanziamento.

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.