Eur/Gbp, attenzione rivolte allo Zew e all'inflazione britannica

Rimane sotto pressione la moneta unica contro la sterlina, in vista dei dati interessanti che arriveranno dall’Eurozona e dalla Gran Bretagna. 

Sulla parte continentale dell’Europa è atteso l’indice Zew sulla fiducia degli investitori relativa al mese di aprile, mentre dell’altra parte della Manica arriveranno i dati sui prezzi al consumo di marzo. Per il primo dato ci aspettiamo un recupero della parte prospettica dopo due mesi consecutivi di discesa, mentre il tasso di inflazione UK dovrebbe continuare a mostrare segnali di rallentamento.

Dal punto di vista tecnico, il cross EUR/GBP continua a rimanere compreso in area 0,8230-0,8310, range di oscillazione in essere da inizio mese. Per ora solo un break out di 0,8310 (50% di ritracciamento di Fibonacci nella discesa partita dai picchi di marzo) potrebbe allontanare la recente debolezza e condurre verso 0,8350 e poi a 0,84, resistenza a marzo. Solo una perentoria vittoria di tale massimo potrebbe aprire la strada verso 0,8470 (top di dicembre). Indicazioni ribassiste si avrebbero, invece, con il cedimento dei minimi delle ultime settimane, a 0,8230. Il primo target, in questo caso, rimane a 0,8165, ultimo dei ritracciamenti di Fibonacci nel rialzo partito nell’estate 2012. Rimane questo un supporto strategico di medio lungo periodo, al di sotto del quale si potrebbe assistere a un affondo il livello psicologico di 0,80. 

Trova articoli per analista

Trova un articolo

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.