Dow Jones: nuovi massimi storici in attesa dei NFP di maggio

L'indice statunitense continua a evidenziare nuovi record e non sembra trovare ostacoli alla propria corsa

article_NFP

Oggi nel pomeriggio avremo la pubblicazione di un importante dato macroeconomico sulla creazione di posti di lavoro in USA nel mese di maggio. Il Bureau of Labor statistics comuncherà alle 14,30 italiane le cifre sui non farm payrolls e il tasso di disoccupazione di maggio. Le attese del consensus sono fissate a 215 mila nuovi posti di lavoro creati nei settori non agricoli, in forte flessione rispetto ai 288k creati a aprile. Il tasso di disoccupazione dovrebbe salire al 6,4% dal 6,3% del mese precedente.

Riteniamo che un dato superiore alle 200k possa dare comunque continuità al buon andamento del mercato del lavoro statunitense. Solamente cifre inferiori a 200k e soprattutto sotto le 100k potrebbero creare qualche perplessità a Janet Yellen sulle prossime mosse di politica monetaria. Il prossimo meeting del Board è previsto per il 17/18 giugno e ci aspettiamo al momento un proseguimento del tapering (ovvero la riduzione graduale degli acquisti di titoli governativi da parte della Federal Reserve).

Le prospettive grafiche sull'indice sono ampiamente rialziste soprattutto dopo il superamento dell'importante resistenza in area 16740. I prossimi obiettivi per l'indice possono essere posizionati a 17 mila e 17150. Tali aspettative saranno confermate con il mantenimento al di sopra della trendline rialzista partita dai bottom di inizio febbraio, al momento, in transito a 16500. L'eventuale cedimento di tale sostegno dinamico sarà da interpretare invece come un primo segnale di debolezza preludio a un ribasso verso 16300.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.