Dax sosta in area 11.500 punti

L'indice tedesco rimane al ridosso dei massimi da 3 settimane in attesa dell'approvazione del pacchetto di riforme da parte del Parlamento greco, previsto per questa sera.

bg_Greece_debt_crisis_598B_9
Fonte: Bloomberg

Il dibattito sarà molto forte e, nonostante il dissenso espresso dai partiti all'interno della coalizione di maggioranza e da alcuni parlamentari di Syriza, Tsipras non dovrebbe avere difficoltà nel far passare le misure proposte. L'appoggio dell'opposizione dovrebbe garantirgli i numeri necessari per approvare le riforme.


Il mercato attende anche, con una certa trepidazione, il discorso che la Yellen terrà davanti al Congresso questo pomeriggio. I recenti dati macro deludenti, tra cui quelli sulle vendite al dettaglio di ieri, e i recenti sviluppi sul tema Grecia saranno le novità su gli investitori si stanno concentrando.


Per ora il mercato rimane in fase attendista. Il Dax oscilla intorno agli 11.500 punti, livello testato più volte ieri. La resistenza qui è molto forte e un eventuale superamento potrebbe gettare le basi per un allungo in direzione di area 11.950-12.050 punti, picchi di metà maggio. Sarebbe questo l'ultimo ostacolo prima che l'indice torni a mettere pressione all'area di 12.400 punti.


Il primo supporto significativo è dato dalla trend line ribassista che costituisce la parte alta del canale ribassista degli ultimi tre mesi, violato a inizio settimana. Il ritorno all'interno di tale canale riaprirebbe la possibilità di raggiungere area 11.200 punti, bottom settimanali, e poi quota 11 mila, dove passa ora la media mobile a 200 giorni. Sarà probabilmente la rottura di quest'ultima a far scattare le vendite più marcate e riaprire la possibilità di testare la parte bassa del suddetto canale.

daxgrecia

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.