Brent prova a stabilizzarsi appena sopra i 70 dollari al barile

Dopo i forti scossoni dei giorni scorsi i prezzi dell’oro nero sembrano prendere una pausa di riflessione

bg_oil_field_fire_652335
Fonte Bloomberg

Le quotazioni del Brent hanno mostrato dai massimi dell’estate una discesa del 35% sulla scia del forte aumento dell’offerta di petrolio (soprattutto da parte degli Stati Uniti con lo shale oil) e del rallentamento della domanda globale. La decisione dell’OPEC di non tagliare la produzione ha portato a nuove pressioni ribassiste che hanno portato il Brent a scendere fino ad area 67,50 per poi risalire sopra i 70 dollari al barile. Oggi la volatilità è ben inferiore rispetto alle scorse sessioni. Osservando sul grafico orario del brent l’indicatore di volatilità ATR (Average True Range) possiamo notare come al momento abbia segnato nuovi minimi delle ultime 4 sedute.

Dal punto di vista tecnico l’eventuale cedimento dei supporti compresi tra 70,40 e 70 getterebbe le basi per un’estensione della discesa verso 67,50, livello strategico in ottica di lungo periodo. Sotto 67,50 sarebbe possibile assistere a un’ulteriore caduta delle quotazioni verso la soglia di 60 dollari (molti analisti fondamentali ritengono questo livello come quello di breakeven per i piccoli produttori statunitensi di shale oil). Discorso diverso in caso di superamento delle resistenza a 73, preludio a un probabile allungo in direzione degli obiettivi a 78 e 80.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Le basi del trading

  • Dividendi

    Senza azioni non esisterebbe alcun mercato azionario, l'elemento vitale per qualsiasi economia nazionale. Scoprite come la negoziazione di titoli consente alle società di espandersi e svilupparsi, rappresentando allo stesso tempo un'importante fonte di guadagno per gli investitori privati e i grandi capitali.

  • Driver dei mercati delle commodities

    Quali componenti essenziali per la produzione di tutti gli altri beni, le commodities (o materie prime) sono di vitale importanza per le moderne economie. Scoprite come queste risorse naturali, volatili eppure inestimabili, si collocano nel più ampio mondo del trading.

  • Errori tecnici comuni

    La psicologia è un elemento chiave del trading finanziario e il modo in cui percepite e reagite nei confronti del trading può essere determinante per il vostro successo. In questo modulo analizziamo alcuni elementi della psicologia del trading e identifichiamo gli errori comuni ai quali prestare attenzione.

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.