Apple lancia iPhone SE e nuovo iPad Pro, opportunità di trading sul titolo

La casa di Cupertino ha svelato i suoi nuovi prodotti, tagliando inoltre il prezzo dell’Apple Watch

bg_apple_1358677

Il gruppo guidato da Tim Cook ha rispettato le attese della vigilia lanciando un nuovo iPhone, denominato SE, dallo schermo di 4 pollici e il nuovo modello dell’iPad Pro con uno schermo di 9,7 pollici.

Tra i due il più interessante è l’iPhone SE che ha l’obiettivo di conquistare ampie quote di mercato nella nicchia degli smarthphone mini. Recentemente tutti i big della telefonia hanno proposto smartphone di dimensioni maggiori, Apple cerca di andare controtendenza offrendo un prodotto estremamente potente (processore è lo stesso montato sull’iPhone 6s) ma di dimensioni molto contenute.

Il prezzo negli States è di 399 dollari che diventano 509 euro in Italia.

Più tradizionale la versione ridotta dell’iPad Pro che manderà in pensione anticipata l’iPad Air 2. Nella nicchia di mercato dei tablet/PC con schermo di 9,7 pollici la sfida è cosi’ aperta con i suoi rivali con sistema Windows ovvero il Microsoft Surface Pro 4 e il Samsung Galaxy ProTab S.

Tra le altre novità è da segnalare il marcato taglio dei prezzi dell’Apple Watch. La decisione di ridurre i prezzi dello smartwatch sembra proprio legata alla debole domanda degli ultimi mesi. Dopo la mastodontica campagna commerciale che aveva prodotto dei risultati importanti, l’Apple Watch sembra in declino e prodotti meno “sofisticati” come quelli di Fitbit stanno rubando quote di mercato al colosso di Cupertino.

Prospettive sul titolo

Nonostante la mancanza di veri prodotti innovativi (ormai da parecchio tempo) manteniamo invariate le nostre attese moderatamente positive su Apple sulla scia del tasso di crescita dei ricavi e dell’eps, i buoni margini di profitto e l’ottimo return on equity.

Da un punto di vista grafico, dopo aver testato più volte nel mese di febbraio il supporto strategico di lungo periodo in area 92  Apple ha evidenziato una reazione molto interessante recuperando 16 punti percentuali arrivando fino a 107 dollari. I prezzi si stanno avvicinando al 50% del ritracciamento di Fibonacci della discesa dai top del novembre 2015, importante resistenza per il quadro tecnico di medio/breve periodo. Sopra tale riferimento tecnico possibile il raggiungimento dell’obiettivo a 111,68 e quello molto più ambizioso situato a 123,80. I due supporti importanti per Apple li abbiamo fissati a 100,16, minimo del 10 marzo, e 92, sostegno strategico anche in ottica di lungo periodo.

 

Apple Inc (All Sessions) (-)Fonte Piattaforma IG

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.