Eur/Gbp al test della trend line rialzista

Il cambio attende la riunione della Bank of England intorno all'area 0,76.

bg_bank_of_england_boe_867224
Fonte: Bloomberg

Si rafforza la sterlina questa mattina dopo le buone indicazioni arrivate dagli indici Pmi manifatturieri. Secondo i dati di gennaio, il comparto ha accelerato il passo, con l'indice che si è attestato a 52,9 punti dai 52,1 di dicembre. E' il ritmo più importante degli ultimi 3 mesi. A contribuire al dato è stato soprattutto la domanda interna, migliorata sensibilmente in questo inizio di anno.


La stessa cosa non può dirsi per la zona euro, il cui dato si è attestato a 52,3 punti, in linea con la stima flash, ma ben al di sotto della lettura di dicembre (53,2 punti). A livello di singoli Paesi, hanno avuto un buono spunto la Spagna (massimi da 8 mesi) e l'Irlanda (massimo da 6 mesi), mentre un rallentamento vistoso ha contagiato l'Italia (minimo da 4 mesi), la Francia (minimi da 5 mesi) e i Paesi Bassi (minimi da 11 mesi).


Le figure odierne per la Gran Bretagna si uniscono a quelle della scorsa settimana, quando il Pil del 4° trimestre ha mostrato un rallentamento al 1,9% a/a dal 2,1% del trimestre precedente.
Queste indicazioni finiranno tutte sul tavolo del Consiglio direttivo della Bank of England, in agenda il prossimo giovedì. Non ci aspettiamo nessuna decisione di rilievo dal meeting, ma probabilmente il governatore Mark Carney potrebbe utilizzare ancora toni accomodanti.
Una simile decisione non dovrebbe avere più di tanto impatto sulla sterlina, già pesantemente penalizzata negli ultimi due mesi in scia all'aumentare delle tensioni sul dossier Brexit.

Il cambio Eur/Gbp questa mattina è tornato verso area 0,7580, avvicinandosi a un soffio al test della trend line rialzista che sta guidando il rally dai bottom di inizio dicembre. Il cedimento di questo supporto dinamico potrebbe aprire a una discesa verso area 0,7480 - 0,75, precedenti picchi di maggio e ottobre scorso. E' questo il supporto interessante al di sotto del quale la discesa potrebbe accelerare sensibilmente con target 73.

 

Indicazioni rialziste invece si avrebbero con il ritorno sopra 0,7665, massimi della scorsa ottava. Il primo target in tal caso si collocherebbe sui top di gennaio a 0,7755. Crediamo al momento che la resistenza strategica sia collocata al ridosso di 0,78, livello che potrebbe rimanere inviolato nelle prossime 4 settimane.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Le basi del trading

  • Psicologia del trading

    La psicologia è un elemento chiave del trading finanziario e il modo in cui percepite e reagite nei confronti del trading può essere determinante per il vostro successo. In questo modulo analizziamo alcuni elementi della psicologia del trading e identifichiamo gli errori comuni ai quali prestare attenzione.

  • Leva e rischio

    Imparate come utilizzare la leva finanziaria per ottenere una maggiore esposizione sul mercato a fronte di un esborso iniziale relativamente contenuto. Spiegheremo quanto sia importante utilizzarla con cautela, poiché se da una parte può amplificare i vostri profitti dall'altra può comportare un incremento del vostro rischio di perdita.

  • Tipologie di ETP

    Scoprite come gli ETP (Exchange Traded Products, ossia prodotti a indice quotati) riuniscono le migliori qualità di diversi veicoli d'investimento. Studiate i vari tipi di ETP e la vasta gamma di mercati sui quali potete negoziare.

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.