I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 71% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.

Weekend trading, 3 spunti di operazioni per il fine settimana

Con l’attenzione sui rendimenti dei T-Bond decennali ancora alta, due indici e una coppia valutaria potrebbero osservare variazioni

Si chiude una settimana di particolari fervori sui mercati finanziari, in grado di lasciar intravedere diversi spunti per il trading anche durante il weekend. Se, a livello interno, il Ftse Mib di Milano ha visto le quotazioni delle aziende chi rimbalzare su risultati trimestrali migliori del previsto (è il caso delle azioni Tenaris che, ieri, sono schizzate di oltre il 13% davanti a conti in rosso, ma comunque migliori rispetto alle attese), chi subire le pressioni di dossier ancora aperti (come il titolo Atlantia, sceso a 15 euro dopo che Cassa Depositi e Prestiti ha valutato Aspi 9 miliardi, 8 per la sola quota in mano alla holding dei Benetton), a livello globale gli occhi degli investitori sono rimasti puntati sul mercato obbligazionario Usa.

Nella notte i rendimenti sui Treasuries decennali sono arrivati a toccare quota +1,6%. Al momento in cui si scrive, ritracciano e si fermano a +1,48%. Si tratta del massimo da un anno esatto, dopo un balzo notevole rispetto ai parametri del mercato obbligazionario – a gennaio il tasso sui T-Bond decennali viaggiava a +1,09%, alla fine del 2020 era sotto lo zero.

Tutto ciò ha provocato una serie di conseguenze tanto sul mercato azionario, quanto su quello valutario. Ecco come potrebbero trasformarsi in spunti per il tuo trading del weekend.

Wall Street

Il repentino aumento sui tassi di interesse dei titoli di stato Usa, spinto da un forte sell-off sul mercato secondario al timore di una ripresa economica post-covid in grado di provocare un balzo dell’inflazione – con conseguente aumento dei tassi sui bond di nuova emissione della Federal Reserve, non poteva non impattare anche sui principali listini di Wall Street.

A subire i cali più importanti è stato il Nasdaq, l’indice delle aziende tecnologiche. Perché? A differenza delle aziende tradizionali, i titoli tech sono considerati growth stock: significa che le loro quotazioni dipendono dalle prospettive di valutazione future sul mercato, da cui dipenderanno i flussi di cassa.

Ieri il Nasdaq ha chiuso in calo del 3,56%, scendendo ai minimi da metà gennaio, ma anche il resto degli azionari di Wall Street subisce le ripercussioni del nervosismo degli investitori: il Dow Jones perde l’1,75%, l’S&P 500 il 2,45%. Balza in avanti il Vix, l’indice che misura la volatilità sui mercati, che avanza di oltre due punti percentuali.

Interessato al trading sugli indici Usa? Fai trading su oltre 80 indici tutto il giorno senza interruzioni con i Turbo24. Scopri ora la nuova guida.

Germany 30

Non solo Stati Uniti: i dubbi sul comportamento dell’inflazione arrivano, seppur in forma più blanda, anche in Europa. La pressone al rialzo sui rendimenti Usa anche oggi ha provocato una partenza con il segno meno per l'obbligazionario europeo, sia tedesco sia italiano. Il tasso sul decennale tedesco - benchmark per l'intera zona euro - viaggia poco al di sotto di -0,2%: all’inizio dell’anno era a quota -0,6%.

Philip Lane, capo economista Bce, ha dichiarato in un'intervista al quotidiano spagnolo Expansion che la Banca centrale europea guarda con attenzione al recente rialzo dei rendimenti ma non intende esercitare alcun controllo sulla curva.

Proseguono dunque i cali su tutti gli azionari europei, che a metà pomeriggio conducono l’ultima sessione della settimana in rosso. Lunedì mattina l’indice dei direttori agli acquisti sul settore manifatturiero di febbraio sarà in grado di fornire ulteriori informazioni sull’andamento della ripresa economica della locomotiva d’Europa. Nel frattempo, in Germania il Dax di Francoforte perde lo 0,29%. Con IG è possibile fare trading nel weekend anche sul Germany 30.

GBP/USD

Infine, i rendimenti alle stelle provocano effetti anche sul mercato valutario. La prospettiva di tassi più alti è in grado infatti di attirare investitori esteri sul mercato Usa, con conseguente acquisto di dollari sul mercato valutario, che portano il prezzo a lievitare. Per quanto suscettibile alle parole del presidente della Fed, Jerome Powell, che continua a tentare di rassicurare i mercati, nelle ultime ore il biglietto verde è tornato ai massimi da una settimana, a 90,53 rispetto al paniere di valute principali.

L’andamento del dollaro pone scenari interessanti in rapporto alle valute del Vecchio Continente, soprattutto della sterlina. Negli ultimi tempi la valuta britannica ha altresì subito un forte slancio, grazie anche e soprattutto all’andamento della campagna vaccinale nel Regno Unito e al piano, annunciato dal premier Boris Johnson all’inizio della settimana, per un graduale ritorno alla normalità post-covid in quattro fasi.

È così che il cambio GBP/USD solo mercoledì è schizzato fino a toccare quota 1,4242, il massimo dall’aprile 2018, e solo nelle ultime ore è sceso al di sotto di quota 1,40 (al momento viaggia a 1,3948).

Interessato al trading sul forex? Inizia a fare trading con i Turbo24 su coppie valutari maggiori, minori, emergenti o esotiche. Otterrai un’esposizione su una coppia valutaria a fronte solo di un piccolo deposito iniziale.

Weekend trading: cos’è?

Grazie a IG è possibile fare trading anche durante il weekend. Generalmente il sabato e la domenica sono giornate povere di eventi finanziari, a mercati chiusi: tuttavia, la possibilità di accedere alla tua attività di trading sarà utile nel momento in cui un flusso di notizie più rapido del consueto potrebbe innescare un’alta volatilità sui mercati, rendendo necessario un aggiustamento delle posizioni.

È possibile fare weekend trading su forex, indici e criptovalute. Le quotazioni di forex e indici del fine settimane sono slegate dalle loro controparti attive nei giorni feriali e sono calcolate in base alla nostra visione delle prospettive di mercato, alle attività dei clienti e al flusso di notizie.

È dunque possibile utilizzare questi mercati per proteggersi dal rischio sulle tue posizioni dei giorni feriali. Gli indici del weekend e le posizioni forex si regolarizzeranno sui livelli delle posizioni feriali se vengono mantenute aperte dopo la chiusura della domenica, con gli eventuali stop e limiti invariati.

Apri un conto gratuito Turbo24

Avrai la possibilità di fare trading 24 ore al giorno con un prodotto quotato e regolamentato, che ti consentirà di avere il pieno controllo del rischio e della leva finanziaria.

Inizia subito la tua attività di trading. Apri un conto reale (potrai fare trading anche sulle azioni tramite CFD) o mettiti alla prova con un conto demo su IG in pochi passi:

  1. Crea un conto IG o accedi a un conto già esistente
  2. Inserisci il nome del prodotto su cui vuoi fare trading nella barra di ricerca
  3. Scegli la size della tua posizione
  4. Clicca su “buy” o “sell” nella piattaforma
  5. Conferma l’operazione

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Scopri i primi certificati turbo al mondo quotati H24

  • Leva variabile a partire da 3x
  • Rischio limitato
  • Zero commissioni

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading