Week Ahead: 23 – 27 Settembre. Italia alla prova del Def

In una settimana priva di spunti macro interessanti, gli investitori cercheranno indicazioni dal fronte commerciale Cina- Usa, mentre in Italia cresce l’attesa per la nota di aggiornamento al Def.

Si apre una nuova settimana sui mercati finanziari e gli investitori sono in cerca di spunti per capire se la corsa dei listini azionari che dura ormai da un mese sia sostenibile o meno. Purtroppo l’agenda macro non aiuta gli investitori. Vanno comunque menzionati la pubblicazione negli Usa delle stime flash sugli indici PMI di settembre, la terza lettura del Pil del 2 trimestre, gli ordini di beni durevoli di agosto.

In Europa, oltre ai dati sui PMI sopra citati, gli operatori si concentreranno sull’indice IFO sulla fiducia delle aziende tedesche di settembre.

Riguardo alle Banche centrali, tanti sono i discorsi che si attendono dai vari membri Fed, che saranno utili per capire le prossime scelte della Banca centrale statunitense. Tra le altre, ci saranno anche le riunioni della Banca centrale neozelandese e quella messicana. Non sono attese azioni dalla prima dopo il taglio di 50pb di agosto, mentre la seconda potrebbe fare il secondo taglio consecutivo da 25 punti base dopo quello del mese scorso.

Infine, grande attenzione si concentra sull’Italia in vista della scadenza del 27 settembre quando dovrà essere presentata la nota di aggiornamento al Def. Il neo governo dovrà trovare circa 26 miliardi di euro, di cui 23 solo per sterilizzare l’aumento dell’Iva. Crediamo che sia piuttosto improbabile raccimolare i fondi necessari senza fare ricorso al deficit. Inoltre, anche sulle misure proposte, tra cui la vendita di immobili, i fondi potrebbero essere di gran lunga inferiori alle stime del governo. Ad ogni modo, il ricorso a misure simili non sarebbero di carattere strutturale, pertanto dovrebbero essere misure una tantum e comunque non risolutive.

Calendario Macro

Lunedì 23 Settembre

Stima flash PMI settembre, Eurozona

Stima flash PMI settembre, USA

Discorso di John Williams (governatore della Fed di New York, votante), James Bullard (governatore della Fed di St. Louis, votante) e Mary Daly (governatore della Fed di San Francisco)

Martedì 24 Settembre

Indice IFO settembre, Germania

Prezzi delle case luglio, USA

Fiducia consumatori settembre, USA

Scorte settimanali petrolio API, USA

Mercoledì 25 Settembre

Riunione di politica monetaria della Reserve Bank of New Zealand (RBNZ), Nuova Zelanda

Vendita nuove case agosto, USA

Scorte settimanali di petrolio, USA

Discorso di Charles Evans (governatore della Fed di Chicago, votante)

Giovedì 26 Settembre

Riunione di politica monetaria del Banco de Mexico, Messico

PIL 2T finale, USA

Nuove richieste settimanali sussidi disoccupazione, USA

Bilancia commerciale beni agosto, USA

Pending Home Sales Agosto, USA

Venerdì 27 Settembre

Profitti industriali agosto, Cina

Fiducia consumatori settembre, Italia

Ordini beni durevoli agosto, USA

Redditi e consumi personali agosto, USA

Fiducia Univ. del Michigan finale settembre, USA

Trivelle settimanali attive Baker Hughes, USA

Data ultima per presentare la nota di aggiornamento al DEF, Italia

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 75% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.