Oro vacilla con risk on sui mercati

Il metallo prezioso prova a difendersi dopo la discesa delle ultime sedute che l’ha portato ai minimi da quasi un mese.

Fonte: Bloomberg

Oscilla attorno alla soglia dei 1.500 dollari/oncia l’oro, dopo il calo delle ultime sedute. I prezzi sostano non lontano dai recenti minimi di 1.485 dollari/oncia. Questo movimento sembra essere riconducibile a diversi fattori, tra cui segnaliamo in ordine di importanza:

1- il recente miglioramento del sentiment degli investitori, dopo il dissolvimento del rischio Brexit e l’allentamento delle tensioni tra Stati Uniti e Cina riguardo alla questione commerciale;

2 - un certo ridimensionamento delle aspettative degli operatori riguardo alle prossime mosse delle Banche centrali. Il mercato era arrivato e rimane ancora, a nostro avviso, eccessivamente carico di aspettative ultra accomodanti sia lato Bce (che si radunerà questo giovedì) sia lato Federal Reserve.

Un ruolo marginale ha giocato la forza del biglietto verde, con la correlazione tra i due mercati che è venuta meno a partire da giugno scorso.

Quale scenario sul metallo prezioso?

Nonostante i segnali di debolezza di breve, siamo convinti che il rally partito un anno fa non sia ancora terminato. Delle fasi di discesa temporanea potrebbero creare solo delle buone occasioni d'acquisto verso target più elevati. L'idea di fondo è che il mercato approfitterà di due driver che si susseguiranno temporalmente. Da qui a fine anno la speranza di misure ultra accomodanti da parte delle Banche centrali daranno slancio per un allungo verso nuovi massimi. Questo effetto dovrebbe stemperarsi a inizio 2020, quando poi i timori sulla crescita globale prevalicheranno e l'oro assumerà nuvamente la veste di bene rifugio. Al momento ci aspettiamo di vederlo a 1.700/1.800 dollari nell'estate 2020.

Andamento dell'oro

Graficamente, l'oro ha corretto sinora fermandosi sul primo ritracciamento di Fibonacci partito dai massimi di inizio settembre. Nel breve sono possibili ulteriori discese almeno fino a verso 1.450 dollari, secondo dei ritracciamenti suddetti e precedente resistenza nel rally estivo. La tenuta di questo supporto è strategica per un rilancio delle quotazioni verso nuovi massimi. Contrariamente, una sua rottura potrebbe portare a un'estensione della flessione in direzione di 1.380, ultimo dei ritracciamenti suddetti e resistenza che ha ostacolato il metallo prezioso diverse volte negli ultimi 5 anni.

XAUUSD-Settimanale 1209

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 74% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.