I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio.

Forex: GBP/CHF tocca nuovi minimi dal marzo 2020

La forza del franco svizzero durante i periodi di difficoltà si fa sentire in particolare contro la sterlina inglese che soffre a causa delle aspettative pessimistiche sull’economia.

Questa mattina, la coppia GBP/CHF mostra una forte tendenza discendente toccando un minimo intraday a 1,1194, rompendo il supporto di 1,1217 testato nella giornata di ieri. Continua dunque il momentum ribassista che oggi porta la coppia a perdere lo 0,40%.

Il cambio GBP/CHF non era a questi valori dal marzo del 2020 quando l’incertezza sulle prospettive economiche era ai massimi a causa dell’inizio della pandemia di Covid-19.

Nonostante ciò, la performance negativa della coppia valutaria è iniziata già dall’inizio dell’anno con un calo vicino al 9% mentre quella a 3 mesi è del -8,44%.

La forza del CHF

Analizzando il grafico si può notare che l’accelerazione ribassista della coppia GBP/CHF è aumentata in particolare dal 16 di giugno. Infatti, in questa data la Banca Nazionale Svizzera decise di alzare il benchmark sui tassi di interesse di 50 punti base per la prima volta dal 2007. Il livello di riferimento è dunque passato dal -0,75% fino al -0,25%.

Con questa decisione, la BNS ha deciso di cambiare radicalmente la propria politica monetaria seguendo le strategie delle altre banche centrali intorno al mondo. Dunque, il motivo principale del rialzo dei tassi di interesse da parte della BNS è quello di ridurre le pressioni inflazionistiche (ad agosto al +3,5% a/a, il massimo dal 1993) date dalle elevate quotazioni delle materie prime energetiche (componente importante nella crescita dei prezzi e fonte principale delle importazioni svizzere).

Inoltre, nel tentativo di arginare l’aumento dell’inflazione, la BNS non ha nascosto il suo intento di attuare operazioni sul mercato valutario per apprezzare il CHF nei confronti delle principali valute.

Per farlo, la banca centrale ha intenzione di comprare CHF attraverso le sue enormi riserve di valuta estera che ammontano a circa CHF900 miliardi.

L’ingente quantità di valuta estera presente nelle casse della BNS è dovuta alla precedente strategia della banca centrale che prevedeva uno svilimento del franco svizzero così da aumentare le esportazioni di prodotti elvetici.

La debolezza della sterlina

Se oggi il franco svizzero si trova in un momento di particolare forza non è lo stesso per la sterlina inglese. Questa deve fare i conti con un deterioramento delle condizioni macroeconomiche del paese, un inflazione record (+10,1% a/a) e un caos politico che ha portato solo recentemente all’elezione del nuovo Premier tory Liz Truss.

Secondo i mercati, la Bank of England non sta facendo abbastanza per calmierare le pressioni inflazionistiche del paese che sono la primaria fonte di preoccupazione per gli operatori finanziari e non solo.

Attualmente la BoE ha portato il livello dei tassi all’1,75% e prevede di aumentarli ancora anche nel prossimo meeting, programmato per il 15 settembre, dove il mercato stima al 53,29% la probabilità di un rialzo da 50 punti base e al 46,71% quella di un aumento più corposo da ben 75 punti base.

Le previsioni

Crediamo che, nello scenario peggiore in cui l’economia del Regno Unito dovesse finire in una profonda recessione, il cambio GBP/CHF possa scendere fino ad un minimo di 1,10 nel breve termine mentre, al contrario, se le prospettive macroeconomiche dovessero migliorare o la BNS dovesse rallentare l’apprezzamento del CHF, la coppia valutaria potrebbe mostrare un certo recupero in una fascia compresa tra i livelli di 1,13 e 1,15.

In conclusione, riteniamo che molto dipenderà dall’aggressività nei prossimi mesi delle politiche monetarie delle rispettive banche centrali.

Vuoi fare trading sulla coppia GBP/CHF?

Con i Turbo24 puoi fare trading sul forex e sulla coppia GBP/CHF tutto il giorno senza interruzioni. Otterrai un’esposizione sul mercato sottostante solo con un piccolo deposito iniziale.

Apri un conto reale o prova la demo per esercitarti con i Turbo24.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Inizia ora a fare trading sul forex

Trova nuove opportunità sul mercato più grande e liquido al mondo.

  • Spread a partire da soli 0,6 su EUR/USD
  • Analizza il mercato e opera con grafici veloci ed intuitivi
  • Fai trading ovunque tu sia con le nostre app

Vedi un'opportunità sul forex?

Prova il trading senza rischi con il nostro conto demo.

  • Effettua il login
  • Apri la tua posizione
  • Scopri se le tue previsioni si rivelano corrette

Vedi un'opportunità sul forex?

Non perdere la tua occasione e passa a un conto reale.

  • Spread a partire da soli 0,6 su EUR/USD
  • Analizza i mercati e opera con grafici veloci ed intuitivi
  • Leggi le ultime notizie direttamente dalla piattaforma

Vedi un'opportunità sul forex?

Non perdere la tua occasione. Effettua il login e apri la tua posizione.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading