FCA, positiva dopo i margini. A Piazza Affari il titolo sconta la notizia della cedola

Dopo un avvio in rosso, Fiat Chrysler reagisce positivamente alla pubblicazione dei risultati trimestrali. Pesano il +9% sui ricavi netti e il +13% sull'EBit. Attesa cedola dalla cessione di Magneti Marelli ed un dividendo ordinario entro primavera 2019.

FCA
Fonte Bloomberg

Fiat Chrysler recupera terreno e, dopo una mattinata di ribassi nell’ordine del 3%, torna al di sopra della soglia dei 14,20 euro per azione. A trionfare è però la volatilità, con il titolo che a due ore dalla chiusura delle contrattazioni torna a -2%.

Ad infondere positività sulla casa automobilistica, i margini superiori alle attese e la possibile distribuzione di una cedola straordinaria successiva alla cessione di Magneti Marelli.

Il gruppo ha annunciato oggi i propri risultati del penultimo trimestre 2018: i ricavi netti del terzo periodo si sono attestati a 28,771 miliardi, in rialzo del 9% anno su anno; l’Ebit aggiustato si è fermato a 1,995 miliardi, a +13%; infine, positivo l’utile netto adjusted, che ha toccato 1,396 miliardi, dai 922 milioni precedenti.

La società ha però rivisto in deciso ribasso gli obiettivi di liquidità netta industriale per fine anno, portandola a 1,5-2 miliardi dai precedenti 3 miliardi. Confermati invece i target operativi su ricavi e margini.

A sostenere i numeri di FCA sono stati i traffici attribuiti all'area Nafta, che nel terzo trimestre ha totalizzato margini record a 1,9 miliardi, pari al 10,2%. L’area Latam è cresciuta del 41%, quella Apac è calata con la Cina, mentre la zona Emea è stata rallentata dalle nuove normative sulle emissioni di gas, che, in generale, hanno pesato sui livelli di vendita di tutti i produttori di auto.

Maserati, intanto, continua a perdere terreno a seguito della diminuzione dei volumi.

Il gruppo ha inoltre comunicato che, a seguito della cessione di Magneti Marelli, sarà possibile distribuire una cedola straordinaria per complessivi 2 miliardi. Non solo: sempre secondo le stime di FCA, nella primavera 2019 il gruppo distribuirà un dividendo ordinario pari al 20% dell'utile.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.