Market Update - Deludono i dati cinesi

Borse in rosso. Crescita del PIL cinese del 2018 ai minimi dal 1990. Attenzione al piano B di Theresa May.

BG_tencent_holdings_china_23234

Partenza negativa per le borse europee.

Ad appesantire i mercati sono stati i deludenti dati sul PIL in Cina che hanno mostrato una crescita del 6,4%, livello più basso dal 2009. Sull'intero 2018 la crescita è stata pari al 6,6%, minimi dal 1990.

Intanto è partito il World Economic Forum a Davos in Svizzera. Pesanti le assenze di Trump, di Macron e della May.

Proprio la May è alle prese con la Brexit e oggi a Westminster presenterà il piano B che dovrà essere votato il 29 gennaio. Il problema rimane sempre la clausola di backstop al confine irlandese.

Negli Stati Uniti prosegue lo Shutdown ovvero la chiusura delle attivtà del governo federale. L'ultima proposta di Trump è stata bocciata dai democratici che non hanno alcuna intenzione di liberare i fondi per la costruzione del muro al Confine con il Messico.

L'indice tedesco Dax scende sotto i 11200 ma mantiene le prospettive rialziste di breve almeno fino al mantenimaneto del supporto a 11 mila punti. Sul fronte valutario poco mosso l'eurodollaro, leggermente debole la sterlina. Il cable si attesta a 1,2860.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 75% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.