Gbp/Jpy: si avvicina a resistenze importanti

Il cross deve superare gli ostacoli a 159 e 159,50 per poter attaccare 160

Marcata crescita in ottava per il cambio sterlina britannica e yen giapponese. A sostenere il gbp/jpy è soprattutto la forza della divisa United Kingdom sulla scia dell'annuncio di incoraggianti cifre macro. Markit Economics ha reso noto che l’indice PMI dei servizi ha registrato, nel mese di ottobre, un incremento a 62,5 dai 60,3 punti segnati il mese precedente. E’ la crescita maggiore degli ultimi 16 anni. Oggi sono arrivate brillanti cifre macroeconomiche in Gran Bretagna. L’ONS (ufficio di statistica nazionale) ha reso noto che la produzione industriale ha mostrato un rialzo nel mese di settembre dello 0,9% su base mensile (consensus +0,6% m/m) e del 2,2% su base annuale (attese +1,8% a/a), la produzione manifatturiera ha evidenziato un incremento dell’1,2% su base mensile (stime +1,1% m/m) e dello 0,8% su base annuale (in linea con le nostre aspettative). Grande attesa domani per la riunione del MPC (Monetary Policy Committee) della Bank of England. Riteniamo che le autorità monetarie britanniche confermeranno le politiche monetarie in essere. Il numero uno della BoE, Mark Carney (ex capo della Bank of Canada), dovrebbe, infatti, annunciare di lasciare il costo del denaro invariato allo 0,50% e il piano di quantitative easing fermo a 375 mld di sterline.

Osservando il grafico daily, il movimento rialzista di brevissimo periodo ha portato il cross ad avvicinarsi a importanti resistenze collocate a 159 e 159,50. L’eventuale superamento di tali riferimenti permetterebbe al gbp/jpy di puntare verso quota 160, livello già testato nei mesi di settembre e ottobre. Sopra 160 via libera ad allunghi verso obiettivi posizionati a 163, picco dell’agosto 2009. Discorso diverso, invece, in caso di cedimento del sostegno a 154,72, preludio a un possibile ribasso verso il sostegno dinamico rappresentato dalla media mobile a 200 giorni, ora in transito a 152,90.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.