Gbp/Cad, target rimane a 1,93

Seduta contrastata per la sterlina a un giorno dal meeting della Bank of England (BoE) dove non sono attese variazioni significative alla politica monetaria. 

Gli operatori sono a caccia di indicazioni sull’inizio della politica monetaria restrittiva dopo i dati solidi rilasciati negli ultimi mesi in Gran Bretagna.

Intanto prima di domani, sarà la Banca centrale canadese (Bank of Canada, BoC) questo pomeriggio a pronunciarsi sui tassi di interesse. Anche qui le attese vedono il mantenimento dei tassi di riferimento fermi all’1%. Le indicazioni venute fuori dall’economia canadese nell’ultimo trimestre del 2013 hanno mostrato un’economia solida e in crescita del 2,9% annualizzato.

Le rispettive valute saranno dominate ancora dalle aspettative di politica monetaria tra le due banche centrali. In quest’ottica ci aspettiamo che la BoE possa precedere la BoC nell’avvio di una politica monetaria restrittiva e questo potrebbe rendere la sterlina più forte rispetto al dollaro canadese. Guardando di più ai fondamentali, ci aspettiamo che il rafforzamento della crescita nell’Eurozona possa avere un impatto positivo anche sull’economia britannica, agevolando il recupero della sterlina.

Dal punto di vista tecnico, il cross GBP/CAD rimane a 1,85, al ridosso dei massimi periodo (a 1,8660). La direzione sembra essere verso i picchi del 2009 a 1,93, che ha sostenuto il cambio anche nella fase di discesa nella prima parte del 2008. Possibili pull back potrebbero portare a discese verso quota 1,80-1,7980, supporto a dicembre. 

CAD (-)

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.