Eur/Usd: movimenti molto ridotti in attesa della BCE

Trading range di 30 pips per il cambio tra la moneta unica e il biglietto verde in mattinata. Le oscillazioni ridotte sono legate ai tanti appuntamenti macroeconomici delle prossime ore

Trading range di 30 pips per il cambio tra la moneta unica e il biglietto verde in mattinata. Le oscillazioni ridotte sono legate ai tanti appuntamenti macroeconomici delle prossime ore. In ordine temporale avremo alle 13,45 la decisione della BCE sui tassi d'interesse e alle 14,30 la conferenza stampa a Parigi del presidente dell'istituto di Francoforte Mario Draghi. Le nostre attese sono fissate per tassi invariati e poche possibilità di annuncio di una nuova LTRO, che sarà probabilmente rimandata a novembre/dicembre. In seguito in Italia ci sarà l'importante voto al Senato sulla fiducia al Governo Letta. Il premier dovrebbe riuscire a raccogliere 160+ voti grazie alla scelta di sostenere il Governo da parte di 25 senatori PDL. Da non dimenticare poi negli States le trattative tra repubblicani e democratici su budget federale e debt ceiling e gli interventi dei governatori delle FED regionali sulle prossime mosse di politica monetaria del FOMC (taper o no taper?).

 

Dal punto di vista tecnico per rilanciare la spinta rialzista l’eur/usd dovrà oltrepassare le resistenze comprese tra 1,3570 e 1,3588, oltre alle quali si creerebbero i presupposti per un allungo in direzione degli obiettivi posizionati a 1,3680 (proiezione dell’ampiezza della fascia orizzontale mostrata dal 19 settembre) e 1,3710, picco di febbraio. Tali prospettive grafiche verrebbero annullate, invece, con il cedimento di 1,3460, sotto al quale si aprirebbero le porte a una possibile flessione fino a 1,3350 e 1,33.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.