Euro: il grande giorno della BCE

Alle 14,30 è prevista la conferenza stampa di Draghi, governatore dell'istituto di Francoforte

bg_euro mario draghi
Fonte Bloomberg

Oggi è il grande giorno della BCE. Dopo tante di settimane di attese conosceremo quali mosse avrà deciso di intraprendere il Consiglio Direttivo dell’istituto di Francoforte per rianimare la debole economia dell’Eurozona e riportare le aspettative di inflazione di medio-lungo termine verso l’obiettivo del 2%.

Crediamo che Draghi lancerà, finalmente, un piano di QE, ovvero di acquisto di titoli di stato. Quattro saranno gli elementi da valutare l’ammontare del programma, le tempistiche, la qualità degli acquisti e la gestione del rischio.

Secondo le nostre valutazioni il piano sarà di dimensioni importanti tra i 600 e 800 mld di euro. Gli acquisti saranno rivolti verso i sovereign bond, molto probabilmente investment grade in una prima fase, escludendo così i titoli di stato della Grecia.

A nostro avviso il compromesso che Draghi ha trovato con i governatori delle banche centrali di Germania, Weidmann, e Olanda, Knot, sarà in merito alla gestione del rischio che crediamo non sarà solamente a carico della BCE ma anche delle banche centrali nazionali.

Monitorare con grande attenzione i mercati soprattutto indici azionari e tutte le coppie valutarie dell’euro.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.