FtseMib rivede 22.500 punti, massimi da 2 mesi

L'indice italiano supera i massimi delle ultime 8 settimane in scia ai dati cinesi di questa notte.

Cina
Fonte: Bloomberg

Secondo l'ufficio di statistica cinese, nel terzo trimestre il PIL si è attestato al 6,9% a/a. E' il dato più basso dal primo trimestre del 2009. Nonostante il dato sia in calo rispetto al 7% del secondo trimestre, è risultato comunque migliore del consenso del mercato, fermo al 6,8%.


Le figure odierne confermano che il rallentamento è in atto, ma non sembra essere così violento come temuto dal mercato negli ultimi mesi. I dati comunque vanno presi con la dovuta cautela.
Contrastati gli altri dati rilasciati nella notte, che hanno visto le vendite al dettaglio accelerare a +10,9% a/a a settembre (il dato migliore da dicembre 2014) e la produzione industriale rallentare al +5,7% a/a (dato più basso da marzo scorso). I mercati hanno reagito positivamente alle figure. L'impressione è che si aspettassero dei dati peggiori, cosa che non è avvenuta.

I segnali che stanno arrivando sembrerebbero confermare che il peggio sia ormai alle spalle.

Dal punto di vista tecnico, l'indice Ftse Mib questa mattina, si è spinto ai nuovi massimi che non vedeva da due mesi (20 agosto), rompendo la resistenza collocata a 22.400 punti.
Un paio di chiusure sopra tale riferimento getterebbero le basi per un allungo in direzione di 23.700 punti, dove l'indice andrebbe a chiudere il gap down aperto l'11 agosto scorso.


Una simile previsione acquisirebbe maggiore forza con il superamento di area 22.850-22.900 punti. Prime aree di supporto passano per 22.250 punti e 22.000 punti. Eventuali discese più marcate potrebbero condurre verso 21.800 punti. E' necessario che tale riferimento non venga perforato per non deteriorare tutto il movimento rialzista partito a fine settembre.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Le basi del trading

  • Trading con i futures sugli indici

    Scoprite la finalità degli indici azionari e come questi vengono elaborati. Imparate come ottenere una posizione su questi mercati volatili avvalendovi di uno dei prodotti di trading più diffusi al mondo.

  • Dividendi

    Senza azioni non esisterebbe alcun mercato azionario, l'elemento vitale per qualsiasi economia nazionale. Scoprite come la negoziazione di titoli consente alle società di espandersi e svilupparsi, rappresentando allo stesso tempo un'importante fonte di guadagno per gli investitori privati e i grandi capitali.

  • Grafici principali

    Scoprite come gli analisti utilizzano i grafici per studiare il comportamento degli investitori e comprendere i pattern del mercato. Imparate a usare i vari tipi di grafici e a identificare i pattern di prezzo in formazione.

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.