Euro resiste al dramma greco

L’incertezza sul futuro di Atene non scuote la moneta unica che questa mattina si è apprezzata verso le principali valute mondiali.

bg_data_723293
Fonte: Bloomberg

Il peggioramento della crisi greca sta avendo ripercussioni negative un po’ su tutte le asset class, in modo particolare sull’azionario e sul governativo. Resiste, invece, l’euro che non sembra risentire dell’effetto negativo di una possibile uscita del Paese dalla zona euro.

Questa mattina la Corte di Giustizia della Ue si è pronunciata a favore del piano OMT della Bce, sottolineando che questo programma non eccede le attribuzioni di politica monetaria della Banca centrale europea.

Tra qualche minuto usciranno i dati sull'indice Zew sulla fiducia degli investitori tedeschi. Probabilmente le recenti turbolenze sulla Grecia si rifletteranno sulla parte corrente dell'indice.

Il cambio Eur/Usd ha accelerato al rialzo nelle prime battute sull'apertura dei mercati europei, arrivando ai massimi dall'11 giugno, in area 1,1330. La resistenza più importante rimane collocata a 1,1385, doppio massimo di giugno.

Il superamento di tale livello aprirebbe la strada verso 1,15. Domani potrebbe essere la seduta adatta per il raggiungimento di questo target, in vista della conferenza stampa della Yellen successiva al comunicato del FOMC.

Attenzione deve essere posta al cedimento del supporto collocato a 1,1150, al di sotto del quale potremmo assistere a uno scivolone verso 1,1050, supporto strategico di breve periodo.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.