Strategie di day trading, la guida per principianti

Il day trading è uno degli stili di trading più popolari per operare sui mercati finanziari. In cosa consiste questa strategia e come iniziare ad usarla? Scopriamolo in questo articolo.

Grafici Fonte: Bloomberg

Che cos’è il day trading?

Il day trading consiste nella compravendita di strumenti finanziari durante una singola giornata di negoziazione, tutte le posizioni vengono chiuse a fine giornata e si ricomincia ad operare il giorno successivo. I day trader comprano e vendono più asset nello stesso giorno, o anche più volte in un giorno, per trarre vantaggio dai piccoli movimenti di mercato.

Il trading intra-day richiede tempo, concentrazione, dedizione e una specifica disposizione mentale e non è quindi adatto a coloro che possono dedicarvisi solo part-time. Si devono prendere decisioni rapidamente e si eseguono un gran numero di operazioni a fronte di un profitto relativamente ridotto. Il day trading è generalmente considerato opposto alla maggior parte delle strategie di investimento, dove si tenta di trarre profitto dal movimento dei prezzi degli asset nel lungo termine.

Come iniziare a fare day trading

Se vuoi iniziare ad operare seguendo la strategia del day trading dovrai:

  1. Informarti su quali mercati puoi operare seguendo questa strategia
  2. Elaborare una stategia di day trading
  3. Mettere in pratica la tua strategia su un conto demo
  4. Aprire un conto per operare sui mercati

In alternativa puoi informarti in modo più approfondito e imparare di più sul trading grazie ai corsi di IG Academy.

Quali sono i migliori mercati per il day trading?

Il day trading è spesso associato a mercati che hanno orari di chiusura fissi, ma questa strategia può essere usata anche su mercati aperti H24 o quasi. In ultima analisi, la scelta di un mercato per un’operazione aperta e chiusa nella stessa giornata di negoziazione dipende dai tuoi interessi, dalla tua disponibilità economica e dal tempo che vuoi dedicare al trading.

I mercati più popolari per il day trading sono:

  1. Azioni
  2. Indici
  3. Criptovalute
  4. Forex

Azioni

Data l’ampia varietà di azioni da negoziare, il day trading sulle azioni è particolarmente comune tra i principianti. Solitamente, nel mercato azionario le posizioni vengono chiuse alla fine della giornata per evitare il ‘gapping risk’: il prezzo delle azioni all’apertura dei mercati è significativamente più basso o più alto rispetto a quello del giorno precedente, a causa di notizie inattese o avvenimenti accaduti durante la notte.

Indici

Gli indici seguono uno schema simile a quello del trading azionario, anche considerando le restrizioni degli orari di apertura del mercato. Quando si opera sugli indici, si sta facendo trading sulle performance di un gruppo di azioni anziché su un’unica società, ad esempio, il FTSE 100 rappresenta le maggiori società del London Stock Exchange per capitalizzazione di mercato. Il day trading sugli indici permette di acquisire esposizione su una porzione del mercato azionario più ampia rispetto a quella offerta dalle singole azioni.

Criptovalute

Il day trading sulle criptovalute sta diventando una pratica sempre più comune, soprattutto se consideriamo che i derivati finanziari permettono di trarre vantaggio sia dall’aumento che dal calo dei prezzi. Il mercato delle criptovalute è attivo 24 ore su 24, ma applicando il day trading si evitano i costi di finanziamento overnight e non si viene esposti ai movimenti di mercato durante la notte.

Forex

Il mercato forex è un’altra scelta molto comune tra i principianti che iniziano ad operare con il day trading, grazie alle numerose coppie valutarie da negoziare e all’elevata liquidità del mercato, ovvero alla facilità con cui le valute possono essere acquistate e vendute. Come avviene per il mercato delle criptovalute, il day trading sul forex è spesso usato per evitare le commissioni associate al rollover delle posizioni ed evitare di essere esposti durante la notte ai movimenti del mercato.

Le 5 principali strategie di day trading

Il day trading non è propriamente una strategia di trading, in quanto consiste soltanto nel non tenere una posizione aperta durante la notte; si tratta semplicemente uno stile di trading. Le 5 principali strategie di day trading sono:

  1. Trend trading
  2. Swing trading
  3. Scalping
  4. Mean reversion
  5. Money flows

Trend trading

I trend trader studiano la direzione dei prezzi degli asset e tentano di trarre profitto comprando o vendendo a seconda della direzione in cui si sta muovendo il mercato.

Se la tendenza è al rialzo, con prezzi che creano una successione di massimi sempre più alti, si acquistano gli asset e si aprono quindi posizioni long. Se la tendenza è al ribasso, con i prezzi che creano una successione di minimi sempre più bassi, si vendono gli asset e si aprono posizioni short.

Il trend trading non è utilizzato esclusivamente dai day trader, perché è possibile mantenere la posizione aperta per tutta la durata del trend. Tuttavia, se ti attieni alle operazioni commerciali infra-day, chiuderai le tue posizioni prima della fine della giornata di negoziazione.

Strategia di trend trading

Swing trading

Lo swing trading consiste nell’approfittare dei pattern di prezzo a breve termine, basandosi sull’assunto che i prezzi non vanno mai in una sola direzione nonostante le tendenze. Gli swing trader tentano di trarre vantaggio sia dai movimenti verso l’alto che da quelli verso il basso, che si verificano in un arco di tempo più breve.

Mentre i trend trader tentano di trarre profitto dalle tendenze di mercato a lungo termine, gli swing trader tendono a essere più interessati alle piccole inversioni nel movimento dei prezzi di un mercato. Tentano di individuare in anticipo queste inversioni e operano per trarre profitto dai piccoli movimenti del mercato.

Scopri di più sullo swing trading.

Strategia di swing trading

Scalping

Lo scalping è una strategia di trading a breve termine che punta a profitti ridotti ma frequenti, concentrandosi sul raggiungimento di un alto tasso di successo. L’idea è che si possono raggiungere ottimi risultati realizzando piccoli profitti durante una seduta di trading, così come eseguendo meno operazioni e lasciando che i profitti aumentino in un lasso di tempo più ampio. Lo scalping richiede una strategia di uscita molto rigorosa, in quanto le perdite possono controbilanciare molto rapidamente i profitti.

La maggior parte degli 'scalper' chiude le posizioni prima della fine della giornata, perché i minori margini di profitto di ogni operazione vengono rapidamente erosi dai costi di finanziamento overnight.

Scopri di più sullo scalping.

Strategia di scalping

Mean reversion

La mean reversion si basa sulla teoria secondo cui i prezzi, e di conseguenza altre misure di valore come il rapporto prezzo utili (P/E), prima o poi tornino sempre verso la media storica.

Questa strategia si avvale dell’analisi tecnica, come quella delle medie mobili, per individuare gli asset che recentemente hanno avuto tendenze considerevolmente diverse dalla media storica. I trader che applicano la mean reversion traggono vantaggio da quei mercati che tornano sulla loro traiettoria naturale.

Strategia di mean reversion

Money flows

L’indicatore del money flow mostra se un asset può essere ipervenduto o ipercomprato, utilizzando il volume e il prezzo piuttosto che considerare solamente il prezzo dell’asset.

Si basa sul confronto del numero di operazioni dal giorno precedente rispetto al giorno corrente, per determinare se il flusso monetario è stato positivo o negativo. Un valore di almeno 80 indica condizioni di ipercomprato ed è un segnale per il trader che è il momento di vendere. Viceversa, un valore fino a 20 indica condizioni di mercato di ipervenduto ed è il segnale che è il momento di acquistare.

Strategia di money flows

Capire quali fattori influenzino il day trading

Il day trading può richiedere molto più tempo rispetto alla tipica strategia di acquisto e vendita, per cui è opportuno considerare alcuni fattori chiave prima di operare su qualsiasi mercato. Quando si investe, l’attenzione è concentrata sui movimenti di mercato a lungo termine, quindi le variazioni giornaliere hanno un impatto minimo sul quadro generale. Tuttavia, quando si fa day trading, l’attenzione è focalizzata sui fattori che possono influenzare il comportamento del mercato infra-day.

Questi includono:

  • Liquidità. La liquidità di mercato è definita dalla facilità e dalla rapidità con cui si aprono e chiudono le posizioni. L’elevata liquidità è estremamente importante per i day trader, poiché è probabile che eseguano più operazioni nell’arco di una giornata.
  • Volatilità. La volatilità di un asset, o la velocità con cui il prezzo cambia, è un fattore molto importante. Se si prevede un’elevata volatilità durante il giorno, i movimenti possono creare molte opportunità di profitto a breve termine.
  • Volume di trading. Con il volume si misura quante volte l’asset viene acquistato o venduto in un dato lasso di tempo. Un alto volume di trading mostra che c’è molto interesse ed è utile per individuare quando entrare sul mercato e quando uscire.

Scegliere come fare day trading

Il primo passo consiste nel decidere con quale prodotto desideri fare trading. Gli strumenti derivati, come i CFD sono popolari per il day trading, poiché non occorre possedere l’asset sottostante che si sta negoziando. Ciò significa che è possibile aprire e chiudere le posizioni molto più velocemente, cercando di trarre vantaggio dalle variazioni del prezzo di un mercato, sia che questo stia salendo o scendendo.

Non esiste un’imposta fissa per il day trading: i costi dipenderanno dallo strumento che si utilizza per operare sui mercati. Ad esempio, il trading con i CFD non è esente dall’imposta sulle plusvalenze, anche se le perdite possono essere compensate dai profitti.1

Elaborare un piano di day trading

Prima di iniziare a fare day trading, è importante delineare esattamente ciò che si spera di ottenere ed essere realistici sugli obiettivi che ci si pone. Se prevedi di guadagnare molto e subito, potresti rimanere deluso, poiché il day trading può comportare una curva di apprendimento alquanto ripida.

È anche importante valutare esattamente come si intende procedere per creare un metodo di entrata e di uscita dal mercato e se questo si baserà sull’analisi fondamentale o sull’analisi tecnica. Se si sceglie di guardare l’analisi fondamentale, le operazioni di day trading dipenderanno da annunci di dati macroeconomici, rapporti aziendali e ultime notizie. Se invece decidi di utilizzare l’analisi tecnica, ti concentrerai su andamenti grafici, dati storici e indicatori tecnici.

Imparare a gestire i rischi del day trading

Elaborare una strategia di gestione del rischio è un passo fondamentale nella preparazione al trading. Mettendo in atto misure volte a prevenire lo scenario peggiore, i trader possono ridurre al minimo le perdite potenziali. Gli strumenti di gestione del rischio come stop e limiti sono i più comuni tra quelli a disposizione di ogni trader.

Spesso sentirai dire che un trader di successo chiude rapidamente le operazioni in perdita ma lascia aperte le operazioni redditizie, e ciò è importante sia nel day trading sia in qualsiasi altra strategia. Non si può sempre avere ragione, ma si deve riconoscere rapidamente quando si ha torto e agire, facendo attenzione ad accumulare più denaro con le operazioni vincenti di quello perso nei trade andati male.

Da sempre si discute se sia meglio puntare ad un alto rapporto tra le vincite/perdite o se convenga maggiormente tenere in considerazione il rapporto rischio-rendimento. I day trader di successo avranno spesso tassi di vincita bassi, anche inferiori al 40%, ma cercheranno di puntare a un rapporto rischio-rendimento di almeno 1:2, il che significa che si aspettano di raddoppiare il denaro che sono disposti a rischiare. Ognuno deve valutare il rischio in cui è disposto ad incorrere, ma una cosa è certa: non c’è nulla di sbagliato nel commettere un errore e nel subire una piccola perdita, ma è grave non riconoscere il proprio sbaglio e subire una perdita consistente.

Aprire e monitorare la tua prima posizione

Una volta che si è sicuri del proprio piano di trading, è il momento di iniziare ad operare sui mercati. Per prima cosa, è necessario aprire un conto. Se non sei pronto a fare trading sui mercati live, potrai esercitarti sul conto demo di IG, privo di rischi. Quando il tuo conto sarà attivo, dovrai decidere i parametri delle tue operazioni.

In un solo giorno di negoziazione, è probabile che tu voglia aprire sia posizioni long che posizioni short. Se pensi che un mercato possa attraversare una fase di crescita, deciderai di ‘acquistare’ l’asset, mentre se pensi che il prezzo di mercato stia per scendere, deciderai di ‘vendere’.

Probabilmente aprirai e chiuderai un certo numero di posizioni nello stesso giorno e dovrai tenerti aggiornato sugli eventi o sulle notizie che potrebbero avere un impatto sui mercati su cui ti stai concentrando. Per non perdere nessuna informazione puoi consultare le nostre news e idee di trading.

A fine giornata, è giunta l’ora di concludere tutte le operazioni. Buona prassi è tenere un diario di trading di tutte le posizioni aperte e chiuse nel corso della giornata, per conservare i dati relativi alle operazioni riuscite e non.

Riepilogo sul day trading

Per aiutarti a iniziare con il day trading, abbiamo compilato un elenco delle cose essenziali da sapere:

  • Il day trading è una strategia che prevede l’apertura e la chiusura delle posizioni durante la stessa giornata
  • I trader scelgono questo stile di operazione per evitare il rischio di slippage o i costi di finanziamento overnight
  • Il day trading richiede molto tempo e dedizione, quindi non viene solitamente scelto dai trader part-time
  • I mercati per il day trading includono azioni, indici, criptovalute e forex
  • È importante considerare la liquidità, la volatilità e il volume di un mercato prima di iniziare a fare day trading
  • Esistono molte strategie di day trading che è possibile utilizzare, tra cui trend trading, scalping, swing trading, mean reversion e money flows
  • Prima di iniziare a fare trading, occorre completare alcuni step fondamentali, come stabilire come si eseguiranno le operazioni, il piano di trading, la strategia di gestione del rischio e l’apertura della prima posizione

FAQ

Di cosa ho bisogno per iniziare con il day trading?

Le prime cose di cui avrai bisogno per iniziare con il day trading sono un piano di trading e una strategia. Una volta delineate, dovrai depositare del denaro e aprire un conto: è importante avere un capitale adeguato per poter coprire i requisiti di margine di ogni posizione aperta.

Se non sei ancora pronto a fare trading sui mercati, puoi sempre aprire un conto demo ed esercitarti con €30.000 in fondi virtuali.

Di quali software ho bisogno per fare day trading?

Non sono necessari software particolari per il day trading, una volta aperto un conto con IG, avrai accesso alla nostra piattaforma di trading online pluripremiata, che ti permetterà di fare trading usando il tuo computer o anche il tuo smarthpone o tablet.

Se sei alla ricerca di software più avanzati potrai accedere a ProRealTime o MetaTrader4.

Posso realizzare profitti grazie al day trading?

Si. I day trader realizzano piccoli profitti ma di frequente. I profitti variano a seconda del capitale disponibile per il trading, dalla strategia e dal piano di gestione del rischio.

Ciò nonostante c’è un elevato rischio di perdita nel day trading. Per questo poniamo particolare enfasi sull’importanza di informarsi prima di iniziare ad operare sui mercati finanziari. Se vuoi scoprire di più sul trading visita di IG Academy.

Di quanto denaro ho bisogno per poter iniziare a fare day trading?

Con IG dovrai depositare almeno €300 per iniziare a fare trading.

Oltre a questo, i costi del day trading dipenderanno dai mercati su cui deciderai di operare e dalle condizioni di mercato, così come dalle circostanze personali e dalla tua propensione al rischio.

Quali sono i costi associati al day trading?

I costi e le imposte associate al day trading dipendono dal prodotto finanziario utilizzato e dal mercato su cui decidi di operare. Per saperne di più visita la nostra pagina di costi e commissioni.

Il day trading è legale?

Si. Il day trading è uno stile di trading totalmente legale, ma è importante assicurarsi di operare con un provider sicuro e regolamentato. Per esempio, IG Markets Ltd è regolamentata della Financial Conduct Authority (FCA) mentre IG Europe GmbH è regolamentata dalla Bundesanstalt für Finanzdienstleistungsaufsicht (BaFin) e dalla Deutsche Bundesbank.

Note:
1 Le leggi fiscali sono soggette a modifica e dipendono dalle circostanze individuali. Le norme differiscono da paese a paese.


Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è un nostro impegno: saprai sempre costi e commissioni applicati

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 75% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.