Volatilità (definizione)

A - B - C - D - E - F - G - H - I - L - M - O - P - Q - R - S - T - U - V - W

Vedi tutti i termini del glossario di trading

Per volatilità si intendono improvvise e importanti variazioni di prezzo di un mercato.

Mercati altamente volatili sono generalmente instabili, con bruschi movimenti al rialzo e al ribasso. Mercati poco volatili invece hanno meno picchi e sono quindi più stabili.

Di regola, le azioni più volatili sono anche le più rischiose, ma anche quelle che offrono migliori possibilità di profitto. Per questo motivo, prima di aprire una posizione, molti trader cercano di valutare la volatilità di un certo asset rispetto alla propria propensione al rischio.

Solitamente la volatilità viene misurata in beta, che rappresenta la misura del movimento di prezzo dell’asset rispetto al movimento dell’indice sottostante.

Scopri di più

Scopri di più sulla gestione del rischio.

Contattaci

Siamo disponibili dal lunedì al venerdì, dalle 09:00 alle 19:00 (CET) al numero verde:

800 897 582

In alternativa puoi scriverci all'indirizzo email italiandesk@ig.com

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.