Come fare trading sulle azioni Tesla

Molti investitori desiderano acquistare azioni Tesla spinti dal crescente interesse dei consumatori per le auto elettriche. Scopri come fare trading sulle azioni Tesla tramite i CFD.

Tesla Fonte: Bloomberg

Tesla è stata fondata nel 2003 da Marc Tarpening e Martin Eberhard. I due hanno finanziato l'azienda personalmente fino al febbraio del 2004, anno in cui Elon Musk è entrato a far parte del consiglio di amministrazione dopo un investimento di 7,5 milioni di dollari nell'azienda. Sia Tarpening che Eberhard hanno successivamente lasciato l'azienda e Musk è diventato l'amministratore delegato (CEO).

Inizialmente l'azienda fu denominata Tesla Motors, ma il nome è stato cambiato nell'attuale Tesla Inc. nel 2017. Il cambiamento di nome rifletteva il passaggio di Tesla dall'essere solo una casa automobilistica al diventare anche un'azienda energetica. Oltre alle automobili, Tesla produce anche apparecchiature per l'accumulo di energia con l'obiettivo di migliorare i sistemi di produzione di energia e la propulsione elettrica in tutto il mondo.

Tesla ha tenuto la sua offerta pubblica iniziale(IPO) il 29 giugno 2010, giorno in cui 13,3 milioni di azioni sono state offerte a un prezzo iniziale di $17 per azione. Alla chiusura dei mercati dopo il primo giorno di contrattazione, le azioni Tesla sono aumentate del 40,53%, passando a $23,89. Da allora, il prezzo ha registrato un picco di circa $380 nel giugno 2017. Più recentemente, alla fine del primo trimestre (T1) del 2019, il prezzo delle azioni Tesla era intorno ai $280.

Nel maggio 2019, la capitalizzazione di mercato di Tesla era di $43 miliardi, superiore a quella di marchi più consolidati come Ford Motor Company ($41 miliardi), Ferrari ($23 miliardi) e Fiat Chrysler ($21 miliardi).

Azioni Tesla: fatti salienti

Le azioni Tesla sono quotate sulla borsa NASDAQ exchange alla voce TSLA. Per poter acquistare, vendere o negoziare azioni Tesla, è necessario comprendere le caratteristiche di questa società e i fattori che ne influenzano il prezzo delle azioni.

Il prezzo delle azioni di Tesla è determinato tanto dal suo marchio quanto dalla popolarità dei suoi prodotti, per questo alcuni analisti di mercato ritengono che Tesla sia sopravvalutata nel mercato. Nonostante ciò, la sua auto di maggior successo, la Model 3, è diventata l'auto elettrica più venduta al mondo nel 2018, con 138.000 unità consegnate.

I vertici dell'azienda dichiarano di voler raddoppiare questo dato di vendita nel 2019, e questa prospettiva ha una reale possibilità di concretizzarsi, data l'espansione di Tesla nel mercato cinese e in quello europeo.

In termini di azionisti, Elon Musk detiene il maggior numero di azioni Tesla, con una partecipazione stimata del 20% della società. Molti hanno ipotizzato che la notevole quota di proprietà di Musk sia un tentativo di alleviare le preoccupazioni sulle prospettive future di Tesla come azienda redditizia.

Alcuni trader hanno espresso preoccupazione per il fatto che il CEO detenga una partecipazione così ampia nell'azienda, perché se decidesse di vendere, potrebbe cancellare miliardi dal valore di mercato di Tesla. Musk ha però dichiarato che sarebbe stato "l'ultima persona a vendere", e che pertanto i trader non devono essere scoraggiati dal fatto che una partecipazione così rilevante nella società sia concentrata nelle mani di una sola persona.

Spesso, il comportamento e le dichiarazioni di Musk hanno influenzato notevolmente il prezzo delle azioni Tesla. Ad esempio, come nell'agosto 2018 dopo che un tweet di Musk in cui dichiarava "considerare la possibilità di rendere Tesla privata a $420 per azione" i titoli della società hanno subito una brusca impennata benchè se questa dichiarazione non è mai stata messa in pratica. In un’altra occasione, il prezzo delle azioni è sceso dopo che Musk è stato filmato mentre fumava cannabis e sorseggiava whisky nell'ambito di un'intervista radiofonica.

Il personale chiave di Tesla: chi gestisce l'azienda?

Il consiglio di amministrazione di Tesla è composto da 11 membri, mentre la più ampia gestione aziendale è composta da 14 persone, compresi i responsabili finanziari, tecnici e contabili. I membri del consiglio di amministrazione sono indicati con un asterisco nella tabella sottostante.

Tesla vanta una lista di personaggi particolarmente forti all’interno del consiglio di amministrazione, tra cui James Murdoch - figlio del magnate dei giornali Rupert Murdoch - e Larry Ellison, che è una delle dieci persone più ricche del mondo.

Robyn Denholm Presidente del consiglio di amministrazione*
Elon Musk Amministratore delegato*
Zachary Kirkhorn Direttore finanziario
Jeffrey Staubel Direttore tecnologico
Vaibhav Teneja Direttore contabile
Antonio Gracias Principale amministratore indipendente*
James Murdoch Amministratore*
Kimbal Musk Amministratore*
Linda Rice Amministratore*
Bradley Buss Amministratore indipendente*
Ira Ehrenpreis Amministratore indipendente*
Larry Ellison Amministratore indipendente*
Stephen Jurvetson Amministratore indipendente*
Kathleen Wilson-Thompson Amministratore indipendente*

Qual è il modello di business di Tesla?

Il modello di business di Tesla è leggermente diverso da quello di altre case automobilistiche. Da un lato, Tesla non vende le sue auto tramite concessionari in franchising ma opera tramite vendita diretta. L'azienda dispone di una vasta rete di showroom internazionali che si trovano dislocatenelle principali città del mondo. Essendo proprietaria degli showroom, Tesla è in grado di creare un'esperienza cliente unica e personalizzata, che è parte integrante del suo marchio.

Elon Musk, CEO di Tesla, ha dichiarato in passato che il modello di business dell'azienda era quello di "accelerare l'avvento del trasporto sostenibile, portando sul mercato di massa le auto elettriche nel più breve tempo possibile".1 Tuttavia, Musk stesso ha ammesso che questo traguardo era semplicemente impossibile da raggiungere per una startup.

Di conseguenza, Tesla è considerata come una casa automobilistica di lusso e, per certi aspetti, ad alte prestazioni. Rimangono ancora dei dubbi circa la capacità di Tesla reinventarsi come una società produttrice di auto elettriche a prezzi accessibili.

Attualmente, il modello di casa automobilistica vicina alla clientela e ad alte prestazioni sta funzionando per Tesla, visto che l'azienda ha chiuso per la prima volta due trimestri redditizi consecutivi nel terzo e quarto trimestre del 2018. Elon Musk ha attribuito questo risultato alla popolarità del Modello 3 presso i clienti di marchi premium e non, affermando che Tesla stava ormai diventando un marchio mainstream.

Analisi fondamentale: come analizzare Tesla

Prima di negoziare sulle azioni Tesla, è importante effettuare un'analisi fondamentale per valutare se queste siano attualmente sopravvalutate o sottovalutate. Gli operatori finanziari effettuano un'analisi fondamentale studiando il bilancio di un'azienda, oltre che fattori esterni che potrebbero influenzare il valore di un mercato, come l'attuale domanda di automobili Tesla e l’interesse dei consumatori nell’acquistare auto a benzina o elettriche.

Rapporto prezzo/utili di Tesla

Il valore delle azioni di Tesla può essere misurato osservando il rapporto prezzo/utili. In sostanza, questo parametro spiega quanto si dovrebbe spendere in azioni Tesla per ottenere $1 di profitto. Se un'impresa ha un elevato rapporto prezzo/utili rispetto ai suoi concorrenti, le sue azioni potrebbero esseresopravvalutate.

Il rapporto prezzo/utili è calcolato dividendo il valore di mercato per azione per gli utili per azione. Gli utili per azione sono calcolati dividendo l'utile totale della società per il numero di azioni emesse. Per Tesla, il rapporto prezzo/utili è stato stimato dal NASDAQ a 43,20 entro il 2020.

Il rendimento relativo dei dividendi di Tesla

Il rendimento dei dividendi è il confronto del dividendo annuale di un'azienda, ovvero la quota di utile pagato agli azionisti, rispetto al prezzo delle azioni. Il rendimento relativo dei dividendi è il rendimento dei dividendi di una singola azione rispetto a quello dell'intero indice. Nel caso di Tesla, l'indice di riferimento è il NASDAQ.

Per calcolare il rendimento relativo dei dividendi di Tesla occorre calcolare innanzitutto il rendimento dei dividendi tramite la divisione del dividendo annuale per il prezzo corrente delle azioni. Successivamente, occorre dividere il rendimento dei dividendi per il rendimento medio dei dividendi per la US Tech 100. Un basso rendimento relativo dei dividendi potrebbe suggerire che le azioni sono sopravvalutate se misurate rispetto alle azioni delle società concorrenti. Tesla non ha mai distribuito dividendi ai suoi azionisti, in quanto l’ attuale strategia di business prevede il reinvestimento degli utili per la crescita futura.

Il rendimento del capitale proprio di Tesla

Il ROE (rendimento del capitale proprio) di Tesla misura il rendimento del capitale azionario. Il ROE è espresso in percentuale e può essere calcolato dividendo l'utile netto di un'azienda per il patrimonio netto. Un ROE basso è un possibile indicatore della sopravvalutazione delle azioni di una società. Questo avviene perché un basso ROE dimostrerebbe che Tesla non sta generando sufficientereddito rispetto all'ammontare dell'investimento degli azionisti. N el marzo 2019 il ROE di Tesla era pari al 18,23%.

Scopri di più sull'analisi fondamentale

Come negoziare azioni Tesla

Il trading di azioni Tesla è leggermente diverso dall'investire nelle azioni stesse, perché in questo modo non si possiede fisicamente l'asset sottostante. e si speculasulla direzione in cui si muoverà il prezzo delle azioni Tesla. Si può andare long se si prevede che il prezzo delle azioni aumenterà, o andare short se si prevede che il prezzo delle azioni scenderà. Per fare trading con le azioni Tesla tramite i contratti per differenza (CFD).

Se decidi di negoziare azioni Tesla, puoi fare trading utilizzando la leva finanziaria. Questo significa che è necessario depositare una parte del valore totale dell’asset - chiamato margine - per ottenere la piena esposizione al mercato. Occorre tenere a mente che questo amplifica la tua esposizione, in quanto il profitto o la perdita si basa sull'intera dimensione della posizione, non sul margine.

Scopri di più sul trading con leva finanziaria

Trading sulle azioni Tesla con i CFD

Un contratto per differenza (CFD) è un contratto in cui si accetta di scambiare la differenza nel prezzo delle azioni Apple dal momento in cui si apre la posizione a quando la si chiude. Per andare long su azioni TSLA, acquisti al prezzo di mercato, mentre per andare short venderai al prezzo di mercato.

Fonte

Tesla, 2013


Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Esplora i mercati finanziari con i nostri corsi online gratuiti

Scopri come fare trading su una vasta selezione di mercati,o approfondire le tue conoscenze con i webinar, le lezioni interattive e i video di IG Academy.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è un nostro impegno: saprai sempre costi e commissioni applicati

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 74% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.