La guida definitiva alla leva finanziaria

In questa guida scopriremo il significato, il funzionamento e le modalità di calcolo della leva finanziaria, ed andremo ad analizzare i vantaggi e i rischi di questo strumento fondamentale per chi fa trading.

Che cos'è la leva finanziaria?

La leva è uno strumento che vi permette di aumentare l’esposizione su un mercato finanziario a fronte di un investimento relativamente modesto di capitale. È senz’altro una delle caratteristiche più importanti del trading con i CFD.

Quando investite in un prodotto a leva, il broker vi chiederà di versare solo una piccola parte del valore totale della posizione. La parte restante del capitale sarà messa a disposizione dal broker.

Il vostro profitto o la vostra perdita sarà basato però sull'intera esposizione. Per cui la somma che guadagnate o perdete potrebbe sembrare molto elevata rispetto al capitale effettivamente investito. Potrebbe addirittura superare il vostro esborso iniziale.

L'esborso iniziale è definito margine o requisito di deposito. Il vostro provider lo richiederà per coprire, in tutto o in parte, le perdite in cui potreste potenzialmente incorrere. Il margine è solitamente una piccola parte dell’intera esposizione e il suo valore dipende da vari fattori: un mercato più liquido e meno volatile richiede un margine inferiore (es. 5%) rispetto a un mercato volatile e meno liquido.

Alcuni prodotti richiedono margini fissi per singolo contratto, mentre in altri casi il margine è calcolato in percentuale sul valore della posizione.

Come funziona la leva finanziaria?

Partiamo da un esempio che chiarisce i dubbi. Se un determinato mercato richiede un margine del 10% significa che investendo soli 100 euro potete ottenere un’esposizione su un investimento da 1000 euro. La leva è quindi pari a 10 volte il valore o, come si dice in gergo tecnico, la leva è 10:1.

Supponiamo che vogliate acquistare 1000 azioni della ABC Spa. Se il prezzo corrente è di 1 euro, l'operazione vi costerebbe 1000 euro. Se il prezzo sale di 20 centesimi per azione, potete chiudere la vostra posizione a 1200 euro, ovvero 1000 azioni x 1,20 euro, e realizzare così un profitto di 200 euro (ossia il 20%).

Tuttavia, alcuni broker vi offrono l'opportunità di acquistare le azioni di XYZ Spa. usando la leva finanziaria, versando semplicemente un margine (ossia una percentuale dell'intera somma di 1000 euro) in cambio di un'esposizione totale.

Poniamo il caso che il requisito di margine iniziale sia 10%. Pagherete 10% x 1 euro x 1000 azioni = 100 euro. E se il prezzo dell'azione dovesse salire da 1 euro a 1,20 euro realizzereste lo stesso profitto (200 euro) di una transazione senza leva.

Avete realizzato lo stesso profitto in entrambi i casi, ma usando la leva avete dovuto sborsare solo un deposito di 100 euro anziché l'intera somma di 1000 euro. Il vostro rendimento è stato del 100%, di gran lunga superiore al 20% che avreste realizzato acquistando direttamente i titoli.

Sebben la leva sia un ottimo strumento finanziario, è comunque opportuno ricordare sempre questa amplifica non solo i profitti potenziali ma anche le perdite, che talvolta possono persino superare il deposito iniziale nel caso in cui il mercato si muova nettamente a vostro sfavore.

Quali sono i vantaggi della leva finanziaria?

Il vantaggio principale della leva è che vi consente di mantenere più liquidità in portafoglio, dato che dovete vincolare solo una piccola parte del capitale. Inoltre potete sfruttare al meglio il vostro capitale e forse investire in una serie di beni diversi anziché limitarvi a uno o due soltanto, diversificando il vostro portafoglio. Occorre tuttavia ricordare che operando a leva rinunciate a tutti i vantaggi derivanti dall'effettivo possesso di azioni. È altresì essenziale ricordare che vi potrebbe essere richiesto di versare un margine addizionale per coprire le perdite, qualora il mercato si dovesse muovere in direzione a voi sfavorevole.

Chi utilizza i prodotti a leva?

Gli investitori e i trader utilizzano la leva per amplificare la loro esposizione ai vari mercati. Questo consente loro di mantenere più liquidità in portafoglio da dedicare ad altri investimenti, diversificando meglio il capitale rispetto a quanto avrebbero potuto fare acquistando fisicamente i beni. È possibile utilizzare la leva sulla maggior parte dei mercati, come le azioni, il forex, le materie prime, gli indici, i bond, gli ETP e altro ancora.

Anche le aziende utilizzano le leve per investire in beni dai quali ricavare un rendimento relativamente elevato. Una strategia aziendale molto diffusa consiste nell'usare il debito per finanziare le attività. Questo perché le aziende ritengono di poter ricavare da questi investimenti una somma superiore al costo degli interessi che devono pagare sul loro debito.

L’effetto della leva finanziaria: vantaggi e rischi

Dovete sempre considerare che la leva amplifica la portata sia dei guadagni che delle perdite. Sebbene abbiate buone possibilità di realizzare profitti considerevoli, le vostre perdite potenziali non sono limitate al deposito iniziale. La perdita massima, espressa come percentuale sull'investimento, è superiore quando operate in leva. Occorre però osservare che il massimo rischio, ossia la cifra più alta che potreste perdere, è uguale sia che acquistiate gli asset per il loro intero valore sia che versiate solo un margine.

È quindi importante che voi pensiate in termini di valore totale della posizione e non solo al margine che avete anticipato. Non dovreste pertanto effettuare un investimento con leva senza essere pronti a coprire interamente eventuali perdite.

Calcolo della leva: alcuni esempi pratici

Ipotizziamo che il titolo Fiat Chrysler Auto (FCA) quoti 14 euro. Decidete di acquistare 1000 azioni a questo prezzo.

Se acquistate l'intero valore dei titoli, pagherete 14000 euro. La massima perdita possibile, quindi, nel caso in cui il prezzo della azioni BP scenda a zero, è di 14000 euro. Espressa in percentuale, la perdita ammonta al 100%: il vostro intero investimento.

Grazie alla leva, potete esporvi allo stesso numero di titoli FCA versando solo una piccola parte dell'intero prezzo di acquisto. Per titoli importanti quali FCA, il margine richiesto è soltanto del 5%.
Questo significa che dovete versate 5% x 14 x 1000 azioni = 700 euro per la stessa esposizione ottenuta acquistando fisicamente i titoli. Se il prezzo di FCA scende a zero, perderete 14000.

La leva finanziaria nel trading: i prodotti a leva

Gli investitori e le aziende hanno a disposizione un'ampia gamma di prodotti a leva, che coprono pressoché tutti i mercati. Innumerevoli sono anche le modalità di negoziazione di questi prodotti. Gli strumenti che sfruttano una leva sono i future, i prodotti forex, gli ETF e i CFD o Contract for Difference. Il CFD è un contratto che consente di scambiare la differenza di valore di un bene tra il momento in cui il contratto viene aperto e quello in cui viene chiuso.

Tra i prodotti di ultima generazione vanno annoverate le barrier. Queste opzioni sono caratterizzate da un livello di chiusura, detto di knock-out o 'barriera', che se raggiunto chiude automaticamente la posizione aperta. Esistono due tipologie di barrier option: Call e Put, che permettono di andare long e short sul sottostante selezionato. Il knock-out può essere scelto dall'acquirente e rappresenta una sorta di stop loss garantito, il cui premio viene pagato solo se il prezzo raggiunge il livello di knock-out. Più lontano è il livello di knock-out dal sottostante più è bassa la leva e viceversa. La leva massima per questo prodotto è pari a 1:100. Il premio totale pagato per aprire una posizione su questi prodotti rappresenta anche la perdita massima, dato che sono prodotti a rischio limitato.

Scopri il trading con le opzioni o con i CFD di IG Italia.

Con le barrier e vanilla options puoi fare trading su forex, indici e materie prime, investendo su mercati al ribasso e al rialzo e ottenendo una maggiore flessibilitá e controllo sulla leva finanziaria. Scopri le possibilitá a disposizione per limitare il rischio e tutti i vantaggi del trading con le barrier & vanilla options.


Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è un nostro impegno: saprai sempre costi e commissioni applicati

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 74% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.