Riflettori su Petrolio in attesa di Harvey

Dopo il balzo di ieri le quotazioni del greggio hanno evidenziato un ribasso attenzione nelle prossime ore a Harvey

bg_oil_35477
Fonte Bloomberg

Ieri il petrolio aveva toccato i 48,50 dollari al barile dopo la nuova caduta delle scorte statunitensi e sui timori in merito alla tempesta tropicale Harvey.

Oggi assistiamo a un ribasso sulla scia delle prese di beneficio degli addetti ai lavori. Crediamo che nelle prossime ore la volatilità possa essere elevata per due ragioni: le paure sui possibili danni di Harvey nel Golfo del Messico e le cifre macro sul numero di trivelle attive negli Stati Uniti.

La tempesta tropicale Harvey “potrebbe” infatti aumentare di intensità raggiungendo la categoria di Uragano di Livello 1 secondo la scala Siffer-Simpson. Al momento Harvey si trova nel Golfo del Messico e sta raggiungendo le coste del Texas minacciando gli impianti petroliferi del ricco stato americano.

Domani cifre importanti macroeconomiche sul numero di trivelle attive calcolate dal fornitore di servizi Baker Hughes. La scorsa settimana le trivelle nel territorio statunitense avevano evidenziato un calo di 3 unità scendendo a 946 (ben superiore ai livelli dello scorso anno +455). Anche un lieve calo potrebbe aumentare gli acquisti sul greggio considerando che è proprio il ritorno degli imprenditori di shale oil US che ha provocato il forte calo delle quotazioni dell’oro nero.

I prezzi al momento si attestato attorno ad area 48 dollari al barile. Riteniamo che sia possibile nel breve un rialzo fino alla resistenza situata a 49 dollari al barile, picco segnato venerdì 18 agosto. Nel medio/lungo periodo manteniamo le nostre prospettive moderatamente ribassiste.

Inizia a fare trading

Apri un conto e riceverai i segnali di trading dei nostri esperti.

IG Bank S.A. presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG Bank S.A. non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.