Come fare trading sulle azioni

Vuoi comprare e vendere azioni online? Questa pagina è pensata per guidarti passo passo nel trading sul mercato azionario.

Il mercato azionario è pieno di opportunità per i trader di qualsiasi livello, con migliaia di titoli tra cui scegliere e numerose possibilità di investimento. Per iniziare a comprare e vendere azioni online, è consigliabile prima:

  1. imparare come funziona il mercato azionario
  2. elaborare una strategia di trading
  3. effettuare la tua prima operazione

Come funziona il mercato azionario?

Il trading su azioni si svolge principalmente su piazze borsistiche quali New York o Londra, che facilitano la compravendita tra i diversi attori commerciali. Per fare trading direttamente su una borsa è necessario essere registrati, per questo dunque la maggior parte delle persone passa attraverso i stockbroker.

Nel trading a leva, il fornitore prende il posto dell'intermediario tradizionale – aprendo e chiudendo posizioni sulla base delle istruzioni del cliente. Oggi, la maggioranza dei trader privati fa trading online con l'aiuto di una piattaforma tramite la quale gli ordini arrivano direttamente al broker. 

Quali elementi influenzano il mercato azionario?

Proprio come in qualsiasi altro mercato finanziario, la domanda e l'offerta è ciò che influenza di più il prezzo di un'azione.

L'offerta di azioni

Qualsiasi società emette una disponibilità limitata di azioni – anche se questa può decidere di aumentare ulteriormente il capitale, oppure comprare alcune delle sue azioni per ridurre l'offerta sul mercato. Se una compagnia offre più azioni e la domanda non cresce, il prezzo dell'azione diminuirà. L'acquisto di azioni proprie che non si accompagna ad una diminuzione della domanda farà invece aumentare il prezzo dell'azione. 

La domanda di azioni

Anche se generalmente l'azienda esercita uno stretto controllo sulla propria offerta di azioni sul mercato, la domanda può tuttavia fluttuare per varie ragioni. Ecco le tre principali: i risultati trimestrali, i fattori esterni ed il sentiment del mercato.

I risultati trimestrali

La maggioranza delle borse richiedono che le società quotate pubblichino ogni trimestre i propri risultati, e forniscano una volta l'anno un rapporto completo. Le informazioni riportate normalmente hanno un forte impatto sul prezzo dell'azione, in quanto i trader e gli investitori guardano ad ogni dettaglio per la loro analisi fondamentale.

L'analisi fondamentale valuta sempre i fattori esterni ed interni che costituiscono il  valore corrente della compagnia, e lo comparano con il prezzo attuale di mercato. Se un'azione risulta sottovalutata, questa può essere una buona occasione per comprare. Se invece è sopravvalutata, può essere un'opportunità per vendere.

I risultati finanziari di una compagnia offrono uno scorcio fedele del suo valore attuale. Nei rapporti sugli utili i punti principali suscettibili di alimentare la domanda sono:

Fondamentali

Di cosa si tratta?

Investire

Ricavi

 

Il fatturato generato dalla compagnia

Particolarmente importante è se i ricavi sono in crescita - ad esempio i profitti potrebbero crescere se la compagnia taglia i costi, ma se gli utili stagnano è sempre un brutto segno

Profitti

Gli utili meno i costi

I profitti delineano quanto valore sta generando un'azienda, e possono essere redistribuiti agli investitori sotto forma di dividendi, oppure reivestiti nell'ottica di una crescita futura

Utili per azione (EPS)

I profitti divisi per il numero delle azioni disponibili sul mercato

Gli utili per azione sono un'importante strumento di misura sui guadagni, e questo perché mostrano quale porzione del valore di un'azienda si ottiene acquistando una singola azione

Rapporto prezzo-utile (P/E)

Il prezzo dell'azione diviso l'utile per azione

Il rapporto P/E indica il valore di un'azione rispetto alla redditività attuale dell'azienda. Anche se generalmente non è indicato nei rapporti sugli utili, viene calcolato utilizzando gli utili per azione ed il prezzo corrente dell'azione

Dividendi

La parte di profitto versata agli azionisti

Dividendi elevati possono rendere un'azione molto attraente per gli investitori e causare un picco nella domanda. Dividendi bassi invece avranno l'effetto opposto.

Ci sono naturalmente molti altri elementi da analizzare nei rapporti sui guadagni, come ad esempio il  cash flow EBITDA, ed altre unità di misura come l'aumento dei clienti. Quindi è meglio informarsi quanto più possibile sulle  azioni – soprattutto le informazioni sui guadagni delle società su cui si intende investire - e valutare bene a quali elementi prestare attenzione. 

Anche quello che succede nell'azienda in questione è importante ai fini di una decisione di trading. Ad esempio, il lancio di un nuovo prodotto potrebbe avere un forte impatto sul prezzo dell'azione, e questo al di fuori dei risultati trimestrali.

Fattori esterni

L'analisi fondamentale tuttavia non valuta un'azienda unicamente dai rapporti sui guadagni e dalle notizie che questa rilascia. Richiede piuttosto un approccio olistico per valutare il valore di un'azione, prendendo in considerazione anche fattori al di fuori del controllo dell'azienda che potrebbero però avere un impatto sul suo successo finanziario.

Lo stato di salute del mercato in cui la compagnia opera, ad esempio, è un elemento che influisce sulle sue possibilità di crescita. La crescita economica in genere giova alle aziende, così come forti dati macroeconomici - come ad esempio il  PIL o le vendite al dettaglio – possono accrescere la domanda di azioni e farne quindi aumentare il prezzo.

Anche i tassi di interesse giocano un ruolo importante. Se i tassi sono alti, gli investitori non hanno bisogno di assumere grossi rischi per ottenere solidi ritorni, il che può avere un effetto frenante sul mercato azionario. Se ad esempio si suppone che una banca centrale stia per alzare i tassi di interesse, la domanda di azioni potrebbe diminuire.

Infine, le tendenze nei singoli settori influenzano i prezzi delle maggiori aziende che di quello si occupano. Ad esempio, se la domanda di greggio diminuisce, è probabile che il prezzo delle azioni delle compagnie petrolifere si abbassi.

Cosi come i rapporti trimestrali, ci sono molti fattori da considerare quando si cerca di prevedere l'andamento del prezzo di un'azione.

Sentiment

I movimenti di prezzo di un'azione non sono sempre basati sull'analisi fondamentale. Anche la personale visione di trader e investitori su una data azione può far fluttuare la domanda, nonostante ci siano pochi dati reali a sostegno di detta visione. 

Ad esempio, supponiamo che un investitore importante decida di vendere per ragioni che non riguardano né la performance dell'azienda né altri fattori esterni. Gli altri trader potrebbero spaventarsi e seguirne l'esempio, ritenendo che l'azione inevitabilmente andrà giù e che il suddetto investitore sia in possesso di informazioni non pubblicamente disponibili.

Il successo del trading automatizzato e dell'analisi tecnica rende il sentiment un fattore ancora più importante nella previsione dei movimenti di un'azione, in quanto gli algoritmi ed i trader individuano subito le inversioni di tendenza e reagiscono istantaneamente, rinforzando quindi a loro volta il trend.

Come elaborare una strategia di trading

Una buona strategia presenta numerosi vantaggi per il tuo trading su azioni, poiché ti aiuta ad identificare i punti positivi nelle operazioni in cui hai guadagnato, ed i punti negativi in quelle in cui hai perso. Qui di seguito 4 astuzie per sviluppare la tua strategia:

1. Sei un analista tecnico o fondamentale?

Come abbiamo visto, l'analisi fondamentale implica la valutazione di tutti i fattori che possono influenzare il corso di una determinata azione in funzione del suo giusto valore. L'analisi tecnica invece prende in considerazione un solo elemento: i dati sul prezzo di un'azione ed i suoi movimenti sul grafico.

Un analista tecnico utilizza vari strumenti per identificare le tendenze su di un grafico, e lo scopo primario è predire i movimenti futuri - ignorando tutti gli altri fattori fondamentali descritti sopra. Potresti decidere di affidarti solo all'analisi tecnica o solo a quella fondamentale, oppure ad entrambe.

2. Stabilisci quanto sei disposto a perdere

La tua strategia dovrebbe prendere in considerazione la possibilità di perdite, stabilendo quanto sei disposto a perdere su ogni operazione, e quanto vuoi rischiare del tuo capitale totale.

Potresti anche valutare il rapporto rischio-rendimento o con quale profitto puoi giustificare un'eventuale perdita.

Un rapporto 2:1, ad esempio, significa che i profitti potenziali devono corrispondere al doppio delle perdite.

3. Metti alla prova la tua stretagia

Prima di sperimentare la tua strategia con fondi reali, potresti aprire un conto demo e mettere alla prova il tuo trading con fondi fittizi.

Il conto demo di IG Bank contiene 20.000 CHF di fondi virtuali, e ne puoi aggiungere altri in qualsiasi momento. Puoi utilizzarlo per fare trading su migliaia di azioni, accedendo ai prezzi in tempo reale dal tuo conto live. Quando sei sicuro che la tua strategia avrà successo sui mercati, puoi iniziare a fare trading su un conto live con i tuoi propri fondi.

4. Prova il trading automatico

Se sei davvero sicuro della tua strategia di trading, potresti iniziare ad automatizzarla sfruttando gli algoritmi per inserire gli ordini senza che tu debba fare niente altro.

Prima di attivare il trading automatico, è consigliabile verificarlo in backtest. Il backtest consiste nell'eseguire una simulazione per verficare il successo della tua strategia sulla base dello storico dei dati. In questo modo puoi modificare la tua strategia se necessario, prima di renderla operativa.

Inserisci il tuo primo ordine in 3 semplici tappe

1. Apri un conto

Per fare trading sulle azioni per prima cosa devi avere un conto CFD. Aprirne uno è semplice e non ci sono obblighi di versare fondi per poter accedere alla piattaforma - in tal modo puoi familiarizzarti con le varie funzionalità prima di fare trading con fondi reali.

Aprire un conto CFD con IG Bank è semplice e rapido. Una volta aperto il conto, per fare trading dovrai versare dei fondi. Puoi farlo semplicemente con la tua carta di credito o attraverso un bonifico bancario. 

Se preferisci prendere tempo per conoscere la nostra piattaforma e le nostre app per il trading senza rischiare denaro reale, puoi aprire un conto demo in cui disporrai di 20.000 CHF virtuali per esercitarti.

2. Individua l'opportunità

Con IG Bank hai a disposizione una vasta gamma di strumenti per identificare la tua prossima opportunità:
 
  • il  market screener ti permette di filtrare le azioni per paese, settore, o indice - e ordinarle per earning per share, capitalizzazione di mercato ed altri criteri
  • strumenti di analisi tecnica su  potenti grafici HTML5, tra cui indicatori quali le bande di Bollinger, RSI, e le medie mobili
  • dettagliate  news e analisi, scritte dal nostro team di esperti
  • segnali di buy e sell su numerose azioni, da Autochartist e PIA-First
  • alert di trading, per ricevere un avviso quando un'azione raggiunge un determinato livello, o si muove di un certo valore
  • News da Reuters e Twitter integrate alla  piattaforma di trading – così come le azioni più negoziate dai clienti IG
Quando sei pronto ad aprire una posizione, puoi farlo attraverso la piattaforma web, attraverso le app per mobile e tablet, o usando servizi avanzati come MT4 o ProRealTime. 
 
A questo punto potresti anche mettere in atto la tua strategia di gestione del rischio. Puoi scegliere se aggiungere uno stop normale, un trailing stop o uno stop garantito, e questo è possibile sia all'apertura di una posizione, sia quando la posizione è già aperta. Scopri di più sui nostri strumenti di gestione del rischio.
 
Se fai trading sulle azioni, scegli ‘buy’ per aprire una posizione long sul mercato di tua scelta, oppure ‘sell’ per aprire una posizione short. 

3. Apri la tua prima posizione

Quando sei pronto ad aprire una posizione, puoi fare trading attraverso la piattaforma web di IG, le nostre app di trading per mobile o tablet, oppure usando piattaforme avanzate come MT4 o ProRealTime. 

A questo punto potresti mettere in atto la tua strategia di gestione del rischio. Puoi scegliere di aggiungere alla tua posizione uno stop normale, trailing o garantito, sia su una posizione già aperta, sia all'apertura di una nuova posizione. Scopri di più sui nostri  strumenti di gestione del rischio.

Se fai trading sulle azioni, scegli ‘buy’ per aprire una posizione long sul mercato di tua scelta, oppure ‘sell’ per aprirne una short. 

Cosa aspetti? Apri un conto

Aprire un conto è totalmente gratuito e non richiede obbligo di deposito o di transazione.

Potrebbero interessarti anche...

Contattaci

Il nostro Helpdesk in italiano è disponibile dal lunedi al venerdi dalle 8:15 alle 22:15. Al di fuori di questi orari il nostro staff di lingua inglese situato nei nostri uffici nel mondo, sarà a vostra disposizione durante il fine settimana a partire dalle ore 9:00 del sabato (CET).