Incontro FOMC il 15 marzo

Dopo un notevole inizio d’anno, una correzione sul breve termine potrebbe essere in vista per i mercati

IG_FOMC-DEC2016_Banner-DESKTOP

Dopo i consistenti profitti, i mercati hanno assistito ad un considerevole balzo, in particolare nei settori tecnologici (si veda il sommario dei profitti riportato sotto).

Ora che gran parte delle aziende ha reso noti i dati di mercato, l'incontro del FOMC previsto per il 15 marzo potrebbe rivelarsi il prossimo grande evento ad attirare l'attenzione degli investitori. La probabilità di un aumento dei prezzi a marzo implicita nei future sui Fed Funds si aggira attorno al 25%: una probabilità piuttosto bassa, quindi.

Gli ultimi non-farm payroll sono stati rilasciati a 227.000 invece che a 175.000, in barba alle previsioni. Il tasso di disoccupazione resta abbastanza vicino al 5% dei livelli relativi al tempo pieno.

È importante sottolineare come sia gli indici di inflazione nominale che quelli di inflazione di fondo sono prossimi al traguardo del 2%. Inoltre il 45mo presidente degli Stati Uniti si è apertamente espresso in merito a immigrazione e protezionismo, lasciando invece indefiniti i piani di stimolo fiscale e governativo promessi in campagna elettorale, cosa che potrebbe presto innervosire i mercati.

Il Nasdaq potrebbe aver completato l'onda 3, raggiungendo il 161.8% della lunghezza dell'onda 1. Ciò potrebbe significare l'entrata in un'onda di correzione di breve termine all'interno di un mercato toro.

Inoltre l'RSI ha raggiunto il territorio di ipercomprato su base settimanale per la prima volta dalla fine del 2015, anche se ciò non si è rivelato essere un buon indicatore di vendita in passato. La mossa correttiva potrebbe raggiungere i 4910, vale a dire il 38.2% di ritracciamento di onda 3, avvicinandosi al livello più basso di canale al rialzo.

NQ-ConvertImage
earnings summary

SP500 sommario profitti (reuters):

IG Bank S.A. presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG Bank S.A. non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.