Correzione o "mercato orso"?

bg_SP500_BUilding_AX117_4F55_9

La correzione dei mercati borsistici ad inizio mese è stata generata dal rialzo dei rendimenti obbligazionari, e successivamente amplificata dalla liquidazione forzata di svariati fondi ETF short VIX, e non da cambiamenti fondamentali. All’opposto questi ultimi restano solidi, sostenuti da una crescita globale sincronizzata ed dal proseguimento della dinamica positiva dei risultati delle imprese. Su questa base è difficile immaginare un “mercato orso” prolungato della durata di uno o più anni, e ci si troverebbe piuttosto in una fase di sana correzione dei mercati azionari che non dura in media più di 4 mesi.

Detto questo, il contesto di forte volatilità sembra avere le premesse per durare, e forse non se ne è ancora visto il fondo. I rendimenti obbligazionari continuano ad aumentare offrendo un’alternativa alle azioni ed aumentando i costi di finanziamento. L’inflazione in crescita negli Stati Uniti potrebbe allo stesso modo continuare grazie alla debolezza del dollaro.

L’indice SP500 ha ritracciato il 61,8% della correzione e potrebbe incontrare una resistenza. Normalmente una correzione si realizza in 3 fasi secondo la teoria delle onde di Elliot. Un primo ribasso (A), un ritracciamento (B), poi un secondo ribasso (C).

Resistenza: 2750 (ritracciamento del 61,8% del ribasso), 2790 (ritracciamento del 76,4% del ribasso), 2870 (massimo storico)

Supporto: 2580 (minimo dell’anno in chiusura), 2530 (minimo dell’onda A), 5480 (livello di ritracciamento del 50% del rally dall’elezione di Trump)

IG Bank S.A. presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG Bank S.A. non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.