I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 70% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.

Cosa influenza il prezzo delle azioni?

Come per ogni altra tipologia di asset, il prezzo delle azioni risponde alle leggi di domanda e offerta. Esaminiamo i fattori chiave che le regolano, per determinare cosa causi le variazioni dei prezzi di mercato.

La domanda e l'offerta sono i principali fattori che determinano l'aumento o il calo del prezzo di un'azione. In sostanza, se le persone che vogliono acquistare un certo titolo azionario sono più numerose di quelle che vogliono venderlo, il prezzo dell’azione cresce perché è più richiesta (ovvero tra ‘domanda’ e ‘offerta’, la prima supera la seconda). D'altro canto, se l'offerta è maggiore della domanda, il prezzo scende.

Domanda e offerta: come influenzano i prezzi delle azioni?

La richiesta e la disponibilità condizionano l'interesse rivolto a certe azioni e di conseguenza ne determinano il prezzo. Sebbene possa sembrare che ci siano diverse variabili in gioco, come lo stato di salute di un'economia e il fatturato di una società, si tratta sempre di elementi legati a domanda e offerta.

Ciò significa che, anche se pensi che una azione sia sopravvalutata o meno, è il mercato che ne determina effettivamente il valore. Tutto si riduce alla dinamica tra acquirenti e venditori.

Se sempre più acquirenti operano sui mercati, la domanda cresce e i prezzi aumentano, specialmente quando la disponibilità dell'asset è limitata. Se domanda e offerta si equivalgono, il prezzo delle azioni si muoverà all'interno di un intervallo ristretto, fino a quando una non supererà l'altra.

L'offerta

I fattori legati all'offerta che influiscono sul prezzo delle azioni includono il numero di titoli azionari emessi da una società, il riacquisto delle azioni proprie (o buy-back) e il numero di venditori. I prezzi delle azioni diminuiscono quando sempre più investitori iniziano a vendere i propri titoli e l'offerta supera la domanda.

Emissione di azioni

Quando una società distribuisce nuovi titoli azionari al pubblico sta emettendo delle azioni. In altre parole, le mette in vendita. Per ogni società, il numero di azioni in circolazione è limitato. Per questo, se gli investitori vogliono acquistare delle azioni ma la disponibilità è scarsa, il prezzo dei titoli aumenta.

Riacquisto delle azioni proprie

Questo processo, conosciuto anche come buy-back, prevede che un'azienda riacquisti le proprie azioni per ridurne il numero sul mercato. Una volta completata questa operazione, i titoli vengono cancellati o conservati per essere distribuiti in futuro. Il buy-back riduce il numero di azioni in circolazione. Questo può risultare in un aumento del prezzo per azione e dell'utile per azione (o EPS, acronimo di earnings per share) .

Venditori

I venditori sono quegli investitori che reimmettono le azioni sul mercato, aumentandone la disponibilità. Di solito scelgono di vendere per registrare un profitto, ma anche quando si aspettano un'inversione di tendenza o se pensano che i titoli stiano perdendo valore. Se alla maggior disponibilità di azioni non corrisponde una crescita della domanda, il prezzo scende. Analogamente, se ci sono più acquirenti che venditori, il prezzo aumenta.

La domanda

I fattori della domanda che possono influire sul prezzo delle azioni includono: notizie sulla società e sulle sue performance, fattori economici, tendenze di settore, sentiment di mercato ed eventi inaspettati come le calamità naturali.

La domanda dà valore alle azioni. Se non ci fosse alcuna richiesta per i titoli di una data società, questi non avrebbero alcun valore.

Notizie aziendali attese o inaspettate

Tutte le notizie riguardanti una società, attese o inaspettate che siano, possono causare variazioni del prezzo delle azioni. Per esempio, un resoconto di bilancio che rivela profitti significativi, il lancio di un nuovo prodotto, il mancato raggiungimento degli obiettivi o la morte o la partenza di una figura chiave potrebbero portare a una fluttuazione della domanda e del prezzo dei titoli azionari. Inoltre, i disastri naturali possono causare interruzioni dell'operatività e aumentare i debiti di una società, riflettendosi in un calo della domanda.

Fattori economici

Fattori economici quali variazioni dei tassi d'interesse, prospettive finanziarie e inflazione possono giocare un ruolo importante nelle variazioni del prezzo delle azioni. Se i tassi d'interesse e l'inflazione aumentano e le prospettive economiche sono mediocri, la domanda tende a diminuire, così come il prezzo delle azioni.

Trend di settore

Le tendenze industriali spesso determinano il prezzo dei titoli azionari perché le società appartenenti allo stesso settore svolgono attività analoghe e sono soggette alle medesime pressioni. Per questo, quando un settore sperimenta una fase di estrema crescita, la domanda di azioni appartenenti a quel settore cresce, assieme al prezzo dei titoli. La domanda di azioni di una società può aumentare anche nel caso in cui le performance di un competitor siano deludenti.

Sentiment di mercato

Il sentiment di mercato fa riferimento alle sensazioni che i trader provano verso un determinato asset. Comprendere il sentiment di mercato può tornare utile agli investitori. Spesso si tratta di qualcosa di puramente psicologico, poiché gli investitori possono essere influenzati dal clima di mercato anziché da notizie o cifre concrete. Può essere soggettivo e dettato da pregiudizi, ma può anche essere utilizzato per l'analisi fondamentale e tecnica nella valutazione delle variazioni del prezzo delle azioni.

Come analizzare le variazioni di prezzo delle azioni

Per analizzare i movimenti di prezzo delle azioni puoi utilizzare l'analisi tecnica e l'analisi fondamentale. Usare queste tipologie di analisi come parte della tua strategia può aiutarti a prevedere nuove variazioni di prezzo e a trovare opportunità di trading.

Analisi fondamentale

L'analisi fondamentale viene utilizzata per valutare sia e la situazione finanziaria di una società sia fattori esterni per stimare il valore effettivo delle azioni. L'analisi fondamentale utilizza vari rapporti per determinare il valore di un titolo azionario e prevederne i movimenti di prezzo, come il rapporto prezzo/utili (P/E ratio), il rendimento relativo di un dividendo o l'indice di redditività del capitale proprio (ROE).

Analisi tecnica

L'analisi tecnica consiste nello studio di grafici storici per prevedere le variazioni del prezzo dei titoli azionari. I prezzi storici possono tornare utili per prevedere i prezzi futuri. Se si familiarizza con i modelli del passato, si potrà riconoscere un determinato schema quando si ripresenta. È bene ricordare che determinate tendenze possono essere dovute a circostanze particolari, per questo i grafici storici non sono sempre un indicatore affidabile.

Scopri di più sull'analisi tecnica e l'analisi fondamentale su IG Academy.

Data di pubblicazione : 2020-12-31T10:39:37+0000


Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Esplora i mercati finanziari

Scopri come funzionano le azioni e l'ampia selezione di mercati disponibili con il corso di introduzione ai mercati finanziari di IG Academy.

Esercita le tue conoscenze di trading

Metti in pratica quello che hai imparato da questo articolo con il nostro conto demo e fai trading sulle azioni senza rischi.

Vuoi fare trading sulle azioni?

Perché non utilizzare le informazioni di questo articolo per iniziare a fare trading? Passare a un conto reale è facile e veloce.

  • Fai trading su oltre 16.000 azioni globali
  • Proteggi il tuo capitale con gli strumenti di gestione del rischio
  • Reagisci prontamente alle novità con il trading fuori dagli orari di negoziazione per oltre 70 azioni USA

Vuoi fare trading sulle azioni?

Metti in pratica quello che hai imparato da questo articolo. Effettua il login e inizia subito a fare trading.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è un nostro impegno: saprai sempre costi e commissioni applicati

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading