Usd/Jpy arretra dopo aver segnato massimi da 4 settimane

Nel mezzo della guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina la valuta giapponese cerca di difendersi

bg_japanese_traders_1204373
Fonte Bloomberg

Nelle ultime quattro settimane il cambio dollaro/yen ha mostrato una evidente tendenza rialzista salendo fino a un picco a 110,90 per poi arretrare nella seduta odierna. La scorsa settimana abbiamo avuto la riunione del Consiglio Direttivo della Bank of Japan che ha confermato la “stance” super-accomodante in politica monetaria confermando invariati sia il livello di tassi d’interesse che il piano di acquisto di titoli. Per i membri della Bank of Japan si è allontanato l’obiettivo del 2% per l’inflazione (al momento l’indice dei prezzi al consumo si attesta tra lo 0,5% e l’1%). La decisione non è stata unanime, un consigliere ha, infatti, votato per ulteriori stimoli monetari espansivi per rilanciare inflazione e crescita.

Da un punto di vista grafico ribassi fino a 110,27 resterebbero, comunque, compatibili con l’ipotesi di realizzazione di un nuovo segmento rialzista verso gli obiettivi situati a 110,90, picco di venerdì. Sopra tale resistenza via libera per un allungo in direzione di 111,40, massimo del 21 maggio. Discorso diverso invece con il cedimento dello strategico supporto di breve periodo a 110,27, preludio a un ribasso verso 109,92.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.