I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 73% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 73% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio.

Coronavirus e volatilità sui mercati

Il coronavirus sta impattando significativamente i mercati finanziari, causando alta volatilità e, di conseguenza, opportunità di trading. Per questo sempre più persone scelgono di affidarsi a noi, il broker N°1 al mondo1 con 45 anni di esperienza nel mondo del trading.

Segui l’andamento dei mercati più influenzati e scopri come sfruttare la volatilità.

Per informazioni o assistenza nell’apertura di un conto, chiamaci al numero verde 800897582 o 0200695595 dal lunedì al venerdì, dalle 09:00 alle 19:00 CET oppure scrivici all’indirizzo email aperturaconto@ig.com

L'impatto del coronavirus sui mercati finanziari

L’epidemia di coronavirus ha causato gravi danni all'economia nel 2020 e tutte le speranze per il ritorno alla normalità sono riposte nello sviluppo di un vaccino. Questa possibilità si è fatta più concreta il 9 novembre 2020, quando Pfizer ha annunciato lo sviluppo di un trattamento per il Covid-19 efficace al 90%. I mercati hanno reagito immediatamente alla notizia, con gli indici globali che hanno raggiunto picchi di mercato.

Ciò detto, la maggior parte delle economie globali ha sofferto un calo del PIL durante la pandemia a causa dei lockdown che influiscono su domanda e offerta. Milioni di persone non hanno potuto lavorare, le scuole sono state chiuse, così come migliaia di ristoranti e altre attività commerciali. Di conseguenza, molte delle principali economie mondiali stanno affrontando una fase di recessione.

I mercati finanziari hanno registrato elevata volatilità mentre gli investitori sono alle prese con i possibili effetti del virus. Per comprendere l'impatto che il coronavirus sta avendo sui mercati finanziari abbiamo confrontato i suoi effetti sull'S&P 500, un indice di riferimento per la salute dell’economia mondiale, con quelli di altre crisi finanziarie.

  • Il primo grafico sulla destra mostra come i primi giorni di volatilità dovuti al coronavirus abbiano avuto effetti molto più rapidi rispetto agli altri crolli finanziari
  • Il secondo grafico mostra quali potrebbero essere gli effetti del coronavirus in una fase iniziale
  • Dall’ultimo grafico si vede come il mercato azionario abbia impiegato intervalli di tempo differenti per riprendersi da ogni crollo finanziario, quindi gli effetti del coronavirus potrebbero protrarsi per un anno o anche più a lungo

Scopri di più sulle reazioni dei mercati al coronavirus, o segui le ultime notizie nella sezione news e idee di trading.

L'effetto del coronavirus e dei maggiori crolli finanziari della storia sull'S&P 500

  • Impatto iniziale
  • Cos'è accaduto in seguito
  • Ripresa

Il ‘giorno zero’ sui grafici indica l’ultimo picco dell’S&P 500 alla chiusura del mercato, prima che iniziasse la tendenza ribassista.

Il ‘giorno zero’ sui grafici indica l’ultimo picco dell’S&P 500 alla chiusura del mercato, prima che iniziasse la tendenza ribassista.

Il ‘giorno zero’ sui grafici indica l’ultimo picco dell’S&P 500 alla chiusura del mercato, prima che iniziasse la tendenza ribassista.

Perché operare sulla volatilità con IG?

Trading H24

Fai trading 24 ore su 24, 7 giorni su 7 sugli indici, tra cui Wall Street, Ftse 100 e Germany 402

Weekend trading

Opera o fai hedging con i nostri mercati disponibili nel weekend come gli indici più importanti e le coppie GBP/USD, EUR/USD e USD/JPY

Vai long o short

Fai trading su oltre 17.000 mercati con i CFD, i turbo24, le barrier e vanilla options

Gestione del rischio

Gli stop garantiti limitano il tuo rischio e prevedono un costo solamente se eseguiti3

Reagisci ai movimenti di mercato

Scegli tra vari alert di prezzo per rimanere sempre aggiornato sulla volatilità

Spread competitivi

Trai vantaggio dai nostri spread e costi competitivi

Il coronavirus e la volatilità di mercato

  • Cosa sta succedendo
  • Cosa potrebbe accadere
  • Cosa è già accaduto

La tabella sottostante mostra i prezzi in tempo reale di alcuni dei mercati finanziari maggiormente colpiti dalla volatilità dovuta al coronavirus.

liveprices.javascriptrequired

Apri un conto per reagire prontamente alle ultime novità o esercitati nel trading con un conto demo.

Nonostante non ci siano certezze sugli effetti a lungo termine che il Covid-19 potrebbe avere sui mercati finanziari, le discussioni stanno guardando sempre più al futuro, con i regimi di lockdown in allentamento e una potenziale seconda ondata di contagi.

Mentre le misure economiche a supporto dei singoli e delle imprese durante la crisi potrebbero mitigarne l’effetto, la ‘nuova realtà’ della distanza sociale obbligatoria avrà inevitabilmente un enorme impatto sui viaggi, sul turismo e sull’inquinamento.

In questi casi, i mercati tendono a seguire il sentimento delle masse e i flussi di notizie. Tenendo presente questo, è importante rimanere aggiornati sulle ultime notizie e assicurarsi di avere una strategia di gestione del rischio efficace.

Osserviamo le considerazioni dell'analista di IG Josh Mahony sulle recenti attività di mercato.

Azioni

La volatilità causata dal coronavirus iniziata a metà febbraio è culminata in quello che è stato definito il nuovo ‘lunedì nero’, il 9 marzo 2020. Il mercato azionario globale è collassato in uno dei crolli giornalieri più significativi dalla crisi finanziaria del 2007-2009. Questo ha avviato lo spostamento degli investimenti dai titoli del settore del turismo e dei servizi a quelli di società in crescita o a nomi emergenti del settore tecnologico. Per i trader questo potrebbe rappresentare uno spostamento permanente verso l'industria tech, per questo il Nasdaq ha registrato prestazioni migliori rispetto a mercati storicamente legati ai servizi come il FTSE 350.

Sebbene i guadagni siano stati deludenti, i mercati operano seguendo le aspettative. Per questo motivo si è dedicata tanta attenzione alle previsioni e alle prospettive future quanto ai numeri stessi.

Indici

Gli indici azionari hanno registrato significative fluttuazioni di prezzo in risposta alla situazione attuale. Durante il lunedì nero, gli indici USA hanno raggiunto il ‘limit down' del 7%, causando la chiusura delle operazioni da parte del NYSE.

Gli stabilizzatori automatici sono già stati utilizzati più volte in risposta alle ricadute economiche della pandemia sui mercati. Nel Regno Unito, il FTSE 100 ha raggiunto il livello più basso dagli ultimi otto anni e mezzo a questa parte dopo l'annuncio del lockdown in tutto il Paese. Con il tempo i mercati sono diventati meno suscettibili a queste notizie, in quanto la prospettiva di un vaccino è sintomo di mitigate tendenze ribassiste.

Materie prime

Il mercato del petrolio ha registrato una volatilità significativa, culminata ad aprile nella capitolazione del valore negativo raggiunto dai contratti future front-month sul WTI. Le azioni dell'OPEC si sono rivelate inefficaci di fronte alla paura della sovrapproduzione dovuta a un calo senza precedenti della domanda. Ciò nonostante abbiamo assistito a un recupero rispetto ai livelli di aprile. Sebbene i timori di un secondo lockdown abbiano minacciato la ripresa, la prospettiva di recupero del settore dei viaggi dovuto ai progressi dell'industria farmaceutica, sta contribuendo a migliorare le previsioni per il greggio.

Forex

Lo status di bene rifugio del dollaro americano ne ha garantito l'aumento di valore, con un picco nel mese di marzo. Tuttavia, con la ripresa dei mercati, la domanda ha subito un brusco arresto: a settembre la valuta ha raggiunto il livello più basso degli ultimi due anni.

Apri un conto di trading con IG

Apertura digitale

Zero carta: risparmi tempo e aiuti l’ambiente.

Sostituto d’imposta

Non preoccuparti dei calcoli fiscali, ci pensiamo noi.

Servizio premium

Più utilizzi il conto, più vantaggi ti offriamo

Apri un conto di trading con IG

Apertura digitale

Zero carta: risparmi tempo e aiuti l’ambiente.

Sostituto d’imposta

Non preoccuparti dei calcoli fiscali, ci pensiamo noi.

Servizio premium

Più utilizzi il conto, più vantaggi ti offriamo

Inizia a fare trading con IG

Effettua il login e cogli le opportunità di trading su una vasta gamma di mercati disponibili.

Potrebbero interessarti anche…

Metti a confronto più modalità di trading e scegli la più adatta a te

Segui gli aggiornamenti e le analisi dei nostri esperti per individuare nuove opportunità di trading

Fai trading con la nostra app pluripremiata4, la nostra piattaforma online o scopri le piattaforme avanzate a tua disposizione.

1 Siamo il broker N°1 al mondo per i CFD nei ricavi (forex escluso). Fonte: Published financial statements, giugno 2020.
2 Escluse le ore che intercorrono tra le 23:00 di venerdì e le 09:00 del sabato mattina, ed esclusi i 20 minuti che precedono la normale apertura dei mercati la domenica sera (orario CET).
3 Viene addebitato un costo aggiuntivo solamente nel caso in cui gli stop garantiti vengano effettivamente eseguiti.
4 Premiata da Investors Chronicle and Financial Times Investment e da Wealth Management Awards nel 2018, e ai Professional Trader Awards del 2019.