Week Ahead: 12-16 Febbraio. Occhi puntati sull'inflazione USA

Mercati proveranno a stabilizzarsi dopo la peggior settimana da due anni.

bg_uk_retail_shoppers_1369085
Fonte: Bloomberg

Potrebbero cercare un riscatto gli indici statunitensi, dopo aver chiuso la scorsa settimana con una delle più brutte performance dalla crisi subprime. Sotto osservazione ci saranno ancora una volta i rendimenti dei Treasury, saliti al ridosso del 2,9%, livelli che non si vedevano da quasi 4 anni.

Gli investitori temono un'accelerazione dell'inflazione nei prossimi mesi elemento questo che alimenta le vendite sul mondo del reddito fisso, e in particolar modo sui governativi di ogni genere (core, periferici ed emergenti).

Gli alti rendimenti poi iniziano ad essere d'appeal agli investitori, considerato che le ben più rischiose azioni hanno prezzi troppo cari al momento. Il costo opportunità di detenere equity, con i rendimenti sui bond a questi livelli, inizia ad essere troppo penalizzante per i grandi gestori che preferiscono così rifugiarsi proprio sui bond.

I violenti crolli di Wall Street sono il frutto di questo riequalibrio in un mondo che negli ultimi due anni si era abituato a tassi negativi o troppo bassi. Per ora, infatti, non ci sono timori più fondati sulla crescita economica a livello globale e questo ci spinge a pensare che presto il comparto potrebbe ristabilizzarsi, anche grazie a qualche intervento verbale di qualche Banca centrale.

Così l'attenzione si sposterà su ogni elemento che agisce sui rendimenti. In quest'ottica, strategico sarà il dato sul tasso d'inflazione statunitense di gennaio in agenda mercoledì, che potrebbe smorzare un po' i timori di un'impennata dei prezzi nei prossimi mesi, portando un po' di sollievo sia ai bond che alle azioni.

A poco serve il raggiunto accordo siglato dal Congresso Usa e firmato da Trump che ha evitato per un soffio lo shutdown (di fatto è durato solo qualche ora).

 

Lunedì 12 Febbraio

Non ci sono indicazioni macro rilevanti

 

Martedì 13 Febbraio

Prezzi alla produzione gennaio, UK 

Discorso di Loretta Mester (Federal Reserve di Cleveland)

 

Mercoledì 14 Febbraio

Tasso inflazione finale gennaio, Germania

PIL 4T, Eurozona

Produzione industriale dicembre, Eurozona

Decisione di politica monetaria della Sveriges Riksbank (SRB), Svezia

Tasso inflazione gennaio, USA

Vendite al dettaglio gennaio, USA

Scorte imprese dicembre, USA

Scorte settimanali di petrolio, USA

 

Giovedì 15 Febbraio

Tasso disoccupazione gennaio, Australia

Nuove richieste settimanali sussidi disoccupazione, USA

Indice Fed di Filadelfia febbraio, USA

Prezzi alla produzione gennaio, USA

Indice Empire State Manufacturing febbraio, USA

Produzione industriale gennaio, USA

Indice NAHB febbraio, USA

 

Venerdì 16 Febbraio

Vendite al dettaglio gennaio, UK

Avvio cantieri gennaio, USA

Prezzi import/export gennaio, USA

Fiducia consumatori Univ. Michigan febbraio prel., USA

Trivelle settimanali attive Baker Hughes, USA

Inizia a fare trading

Apri un conto e riceverai i segnali di trading dei nostri esperti.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Le basi del trading

  • Trend

    Scoprite come gli analisti utilizzano i grafici per studiare il comportamento degli investitori e comprendere i pattern del mercato. Imparate a usare i vari tipi di grafici e a identificare i pattern di prezzo in formazione.

  • Ordini stop e limiti

    In questa sezione vi presentiamo la nostra piattaforma per il trading online, PureDeal, e vi spieghiamo i vantaggi di operare con I CFD su un vasto numero di mercati. Tratteremo anche gli Stop e i Limiti e il funzionamento del trading con i prodotti a leva.

  • Tipologie di ETP

    Scoprite come gli ETP (Exchange Traded Products, ossia prodotti a indice quotati) riuniscono le migliori qualità di diversi veicoli d'investimento. Studiate i vari tipi di ETP e la vasta gamma di mercati sui quali potete negoziare.

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.