Market Update - Europa, prove di rimbalzo, per la May il giorno più lungo

Le borse europee provano a dare continuità al movimento di recupero di ieri, grazie ai toni distensivi che stanno arrivando sul fronte commerciale.

Theresa_May_Brexit

Ai tweet di Trump, che si addirittura proposto di intervenire sul caso Huawei, si sono aggiunte le voci di un taglio delle tariffe al 15% dal precedente 40% sulle auto importate dagli Usa. Nonostante la buona risposta dei mercati, la prudenza non è mai troppa quando di mezzo c'è Trump.

Sviluppi importanti sono attesi questa sera dal fronte Brexit. Theresa May sarà soggetta al voto di sfiducia dopo la richiesta avanzata da oltre il 15% dei membri del suo partito. In caso di vittoria (occorrono almeno 158 voti), la May proseguirà i negoziati con la Ue per chiedere modifiche all'accordo attuale, mentre in caso di sconfitta si farà da parte e inizierà l'iter per la sua successione che potrebbe durare fino a 12 settimane. I tempi non giocano a favore del Regno Unito. Rimangono aperti gli scenari di un ritorno alle urne, di un nuovo referendum, come anche quello di un no deal. La sterlina intanto rimane sotto pressione e ci aspettiamo che le vendite non siano finite qui, dato che tutti gli scenari sono territori inesplorati.

Tornando in Italia, BTp ben impostati in attesa dell'incontro tra Conte e Junker di questa sera. Gli operatori si aspettano che un taglio del deficit/Pil al 2-2,1% possa bastare alla luce dei nuovi target francesi. Sui mercati, la volatilità continua a farla da padrone. Gli indici europei hanno ancora spazio di recupero interessanti, prima di mettersi in una zona di salvaguardia.

Al momento il Dax rimane il peggior indice dell'area euro da inizio anno. L'indice Zew ieri è stato migliore delle attese, sebbene la situazione rimanga difficile. Il cambio EurUsd oggi si difende su 1,13, in recupero anche il petrolio, mentre l'oro rimane in agguato poco sotto area 1.250 dollari/oncia. Oggi attesi i dati Usa sull'inflazione di novembre, che potrebbero scacciare gli ultimi dubbi sul rialzo dei tassi di dicembre, nonostante i moniti di Trump.

IG Bank S.A. presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG Bank S.A. non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.