Pin Bar trading: strategie di trading con il segnale Pin Bar

Cosa sono le pin bar e come applicarle al tuo trading? Scopri tutto quello che devi sapere nella guida che Arduino Schenato ha curato per conto di IG Italia.

Cosa sono le pin bar e a cosa servono?

Ora vorrei approfondire in maniera più esaustiva cosa sono le pin bar e cosa può indicare la candela “pin bar”.

La pin bar è una conformazione grafica molto chiara che sta ad indicare un esaurimento della forza o della debolezza del mercato. E’ un segnale grafico molto chiaro che offre una importante informazione ai traders.

La pin bar, strategia applicata dai traders che usano il price action trading, è, probabilmente, uno dei miei segnali di prezzo preferiti che, se contestualizzati nel giusto ambiente di mercato, possono offrire delle bellissime opportunità di trading.

Le pin bars, come tutti i segnali di price action naked, devono essere utilizzate attraverso time frames operativi ampi come il daily e il weekly.

Le caratteristiche del segnale pin bar: come riconoscerlo

Le caratteristiche della pin bar come pattern grafico sono chiare. Qui un’immagine che ci mostra la forma della pin bar.

Come si può notare le caratteristiche più chiare e generali del segnale di trading sono:

- Apertura e chiusura quasi allo stesso livello o con pochissima differenza di prezzo ( piccolo corpo di candela )

- Lunga ombra ( spike ) solo da una parte, non devono esserci 2 ombre

Queste sono le caratterische generali, nel proseguo dell’articolo vedremo le caratteristiche ulteriori in base alla pin bar di vendita e la pin bar di acquisto.

La Pin Bar rialzista (Bullish)

Pin Bar rialzista (Bullish)

Questa la forma della pin bar utilizzata al momento che si vuole acquistare un qualsivoglia mercato. Le caratteristiche principali quindi sono:

- Apertura e chiusura quasi allo stesso livello - Lunga ombra nella parte sotto, quasi nessuna ombra nella parte superiore

- L’ombra deve andare a toccare o violare un livello chiave di supporto statico segnato su grafici con time frame daily o weekly

- In un trend meglio se l’ombra va a toccare o violare la ema 21 ( unico indicatore utilizzato per supportare la nostra analisi di trend ) - Il corpo della pin bar deve rientrare all’interno del range massimo-minimo della barra precedente - Il minimo della pin bar deve violare i minimi precedenti

La Pin Bar ribassista (Bearish)

Questa la forma della pin bar utilizzata al momento che si vuole vendere un qualsivoglia mercato. Le caratteristiche principali quindi sono:

- Apertura e chiusura quasi allo stesso livello

- Lunga ombra nella parte sopra, quasi nessuna ombra nella parte inferiore

- L’ombra deve andare a toccare o violare un livello chiave di resistenza statico segnato su grafici con time frame daily o weekly

- In un trend meglio se l’ombra va a toccare o violare la ema 21 ( unico indicatore utilizzato per supportare la nostra analisi di trend )

- Il corpo della pin bar deve rientrare all’interno del range massimo-minimo della barra precedente

- Il massimo della pin bar deve violare i massimi precedenti

Tipologie di entrata con la pin bar

Le entrate con le ftw solitamente sono di tre tipologie:

- A mercato

- Su break out

- Su ritracciamento

Come tradare le pin bar quindi? Quando utilizzare una o l’altra entry?

L’entrata a mercato viene effettuata alla chiusura della pinbar senza attendere ma direttamente al prezzo corrente del mercato in quel preciso istante. Si può utilizzare sia con pin bar nel trend di fondo sia per pin bar reversal, contro il trend di fondo.

L’entrata su break out viene effettuata quando il giorno successivo alla formazione della pin bar abbiamo la violazione del massimo della pin bar ( per le pin rialziste ) e la violazione del minimo della pin bar ( per le pin ribassiste ). Praticamente si inseriscono degli ordini pendenti buy stop/ sell stop. Queste entrate le utilizzo più facilmente quando le pin bar mi dimostrano una possibile operazione in linea con il trend di fondo.

L’entrata su ritracciamento solitamente viene invece utilizzata quando la pin bar ci mostra una possibile operazione contro il trend di fondo quindi la possiamo definire la classica pin bar reversal. In linea di massima si cerca di inserire un ordine pendente buy limit/ sell limit sulla metà del range massimo-minimo della pin bar.

Conclusione: come fare trading al meglio con il segnale Pin Bar

Ora vedremo alcuni esempi dedicati alle pin bars.

Esempio di pin bar in un trend rialzista, utilizzata come continuazione di trend.

Eur/Usd grafico con time frame daily

Come si nota, la rottura del massimo della pinbar convalida il rialzo e porta il mercato a salire nei successivi giorni. La gestione dell’operazione può essere fatta con calma alla sera in base al movimento dei prezzi.

Esempio di pin bar in un trend ribassista, utilizzata come continuazione di trend.

Eur/Usd grafico con time frame daily

Come si nota, la rottura del minimo della pinbar convalida il ribasso e porta il mercato a scendere nei successivi giorni. La gestione dell’operazione può essere fatta con calma alla sera in base al movimento dei prezzi.

Esempio di pin bar ribassista, usata come segnale di contro tendenza

Gbp/Usd grafico con time frame daily

Come si nota, la rottura del minimo della pinbar convalida il ribasso e porta il mercato a scendere nei successivi giorni. Si poteva cercare una entry su ritracciamento dei prezzi visto il segnale contro trend, oppure semplicemente entrare su break out dei massimi. La gestione dell’operazione può essere fatta con calma alla sera in base al movimento dei prezzi.

Esempio di pin bar ribassista, usata come segnale in tendenza

Usd/Jpy grafico con time frame daily

Come si nota, la rottura del minimo della pinbar convalida il ribasso e porta il mercato a scendere nei successivi giorni. Si poteva cercare una entry su break out dei minimi della pin bar visto il segnale in trend, senza attendere il ritracciamento dei prezzi. La gestione dell’operazione può essere fatta a fine giornata, in questo esempio specifico si poteva anche decidere di chiudere la posizione vista la grande volatilità del mercato e la forte direzionalità.

Esempio di pin bar rialzista, usata come segnale di contro tendenza

Aud/Usd grafico con time frame daily

Come si nota, la rottura del massimo della pinbar convalida il rialzo e porta il mercato a salire nei successivi giorni. Si poteva cercare una entry su ritracciamento del 50 % dei prezzi visto il segnale contro trend, oppure semplicemente entrare su break out dei massimi. La gestione dell’operazione può essere fatta alla fine della giornata seguendo la price action con pazienza e attenzione. In questo esempio l’entrata al 50 % avrebbe dato un rapporto tra rischio preso e possibile rendimento molto interessante.

Esempio di pin bar rialzista, usata come segnale in tendenza

Usd/Cad grafico con time frame daily

Come si nota, la rottura del massimo della pin bar convalida il rialzo e porta il mercato a salire nei successivi giorni. Si poteva cercare una entry su break out dei massimi della pin bar il giorno successivo. Subito, come si nota nell’esempio, abbiamo un rialzo repentino del mercato, permettendoci di andare in profitto rapidamente e consentendoci di spostare il nostro stop a rischio zero ( inserendo lo stop poco sopra il prezzo di carico ) immediatamente. La gestione dell’operazione poi può essere fatta sempre a fine giornata seguendo i prezzi e cercando quindi di capitalizzare il miglior movimento possibile di breve termine.

Esempio di pin bar ribassista, usata come segnale di contro tendenza

Usd/Chf grafico con time frame daily

Come si nota, la rottura del minimo della pinbar convalida il ribasso e porta il mercato a scendere nei successivi giorni. Si poteva cercare una entry su ritracciamento del 50 % nei giorni successivi alla pin bar per una entrata migliorativa che, quindi, può portare ad una operazione con un maggiore rapporto tra rischio e rendimento. La gestione dell’operazione può essere fatta con calma alla sera. In questo esempio vediamo come il prezzo è rimasto bloccato per qualche giornata per poi crollare definitivamente senza nessun freno successivamente, creando una possibile operazione di alto profitto.


Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è un nostro impegno: saprai sempre costi e commissioni applicati

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 74% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.