I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 71% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.

Come fare trading con l’indicatore Supertrend

Il SuperTrend è un indicatore sviluppato da Oliver Seban ed ha il grande pregio di funzionare su qualsiasi scala temporale e pressoché su tutti gli strumenti finanziari. Scopri come utilizzarlo in questa guida di Bruno Moltrasio.

Come funziona l’indicatore Supertrend?

L’indicatore Supertrend può essere applicato alle azioni, agli indici e anche al mercato forex, utilizzando un time frame che va dal più basso a 1 minuto per una operatività di brevissimo termine, fino al settimanale per il trading di lungo periodo.

Questo indicatore è di tipo ‘tend following’ cioè segue il trend e proprio per questa sua peculiarità è nato come strumento per ottimizzare l’uscita dall’operazione, il c.d. ‘trailing stop’. Infatti come puoi subito vedere nell’immagine seguente, il Supertrend si muove al di sotto o al di sopra dei prezzi seguendo molto bene l’evoluzione della tendenza dei prezzi rialzista o ribassista.

Il Supertrend applicato ai mercati reali

Vediamolo all’opera nei grafici che seguono, partendo da un time frame intraday a 5 minuti sul titolo azionario italiano Atlantia fino ad arrivare ad un grafico daily sull’indice Germany30 (Dax).

Questo a dimostrazione di quanto prima dicevo a proposito della grande versatilità di questo strumento applicabile sia ad azioni che indici su qualunque time frame

Atlantia time frame 5 minuti

Germany30 (Dax index) time frame daily

Come settare il Supertrend

Premesso che sulla piattaforma di analisi è possibile selezionare i colori che si preferiscono, normalmente la colorazione verde del Supertrend sottende un trend rialzista, mente il colore rosso è solitamente utilizzato per evidenziare un trend ribassista.

Anche se, come per tutti gli altri indicatori, ha poca importanza scendere nei dettagli del criterio di costruzione e di calcolo dell’indicatore, i trader più avanzati possono soddisfare la propria curiosità apprendendo che il Supertrend è calcolato a partire da un coefficiente applicato alla volatilità media del periodo preso in considerazione. Entra a far parte del criterio di calcolo anche la volatilità che è misurata attraverso l’Average True Range.

Il consiglio è quello di utilizzare i coefficienti 3 e 10 rispettivamente per il coefficiente moltiplicatore della volatilità e per il periodo; valori che sono quelli solitamente impostati di default nella maggior parte dei software di analisi, ivi compresa la piattaforma grafica che IG mette a disposizione dei propri utenti.

Indicatore Supertrend contro Parabolic SAR

Utilizzando il Supertrend ci si rende subito conto di come questo indicatore, grazie al suo criterio di costruzione, sia in grado di adattarsi molto bene alla volatilità dello strumento utilizzato e che, se usato come trailing stop, si mantenga molto bene alla giusta distanza dal prezzo in modo da evitare che il c.d rumore del mercato possa farci uscire prematuramente dalla posizione.

Molto simile nella sua concezione al Parabolic SAR di Wilder, il Supertrend ha poi il pregio, rispetto al primo, di disporsi in orizzontale, in una sorta di stand by nei momenti di lateralità dei prezzi, evitando anche in questo caso di farci uscire dalla posizione anzitempo.

Vediamo i due indicatori a confronto: il Supertrend è rappresentato con la linea continua, mentre il Parabolic SAR con i classici punti verdi (rialzo) e rossi (ribasso).

Si nota immediatamente come il continuo cambio di colore del Parabolic SAR dia luogo a molti più falsi segnali rispetto al Supertrend.

Come abbiamo evidenziato il Supertrend può essere utilizzato per gestire al meglio un’operazione aperta con altre tecniche, restando in posizione long (al rialzo) fino a che l’indicatore resti di colore verde o short fino a che l’indicatore rimanga di colore rosso, per uscire (e quindi chiudere il trade) non appena cambia colore.

Nulla vieta di utilizzare il Supertrend come una vera e propria tecnica completa di trading, aprendo una posizione rialzista al cambio di colore da rosso a verde e, viceversa, aprendo un trade ribassista al cambio di colore da verde a rosso. Anche in questa strategia la posizione verrà chiusa al successivo cambio di colore dell’indicatore.

Vediamo un esempio sul cross EUR / USD con time frame a 30 minuti:

Nel grafico che precede il cambio di colore del Supertrend, salvo un falso segnale (evidenziato con il cerchio di colore nero), abbia poi fatto catturare degli ottimi trend.

Conclusioni

Come abbiamo visto con la tecnica appena mostrata che utilizza il Supertrend per ottenere veri e propri segnali di ingresso e uscita dal mercato non mancano i falsi segnali, soprattutto nelle fasi di lateralità prolungata.

È quindi di fondamentale importanza applicare la solita regola del chiudere la posizione in stop loss nel caso il mercato non vada nella direzione voluta.

Pur con i limiti evidenziati, il Supertrend si rivela un ottimo indicatore che, in presenza di forti trend, si rivela capace di far gestire ottimamente la posizione catturando quanto più possibile la tendenza in atto.

Metti in pratica la tua strategia di trading

Apri un conto reale o prova la demo per iniziare a fare trading con l'indicatore Supertrend su più di 17.000 mercati.

L'autore della guida: Bruno Moltrasio

Avvocato, opera in Borsa dal 1998 come trader privato. Nel 1999 ha frequentato un Master di Analisi Tecnica dei Mercati Finanziari. È stato redattore e coautore di testi tra i quali 'Dal Trading Direzionale allo Spread Trading', nonché il fondatore dell'omonimo sito BrunoMoltrasio.eu, Culturafinanziaria.com, Universitrading.com e, non ultimo, Solospread.com. che tratta in modo specifico lo spread trading. Grazie ai suoi siti Bruno diffonde da anni l’analisi tecnica, quelle che considera le migliori strategie di trading e, soprattutto, quello che ritiene essere il corretto approccio psicologico e comportamentale ai mercati, per essere vincenti nel trading. È relatore in numerosi corsi, rivolti a privati e istituzionali, sull’analisi tecnica e sulle sue strategie di trading.

Data di pubblicazione : 2021-01-07T07:04:33+0000


Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Scopri nuove opportunità di trading

Con IG vai long o short su oltre 17.000 mercati. Scegli la nostra piattaforma pluripremiata per fare trading con spread ridotti su indici, azioni, materie prime e molto altro.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è un nostro impegno: saprai sempre costi e commissioni applicati

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading