I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio.

Il cripto-broker Genesis potrebbe finire in bancarotta entro questa settimana

La società è stata pesantemente coinvolta dal default di FTX e da allora ha continuato a faticare per riprendersi.

Fonte: Bloomberg

Il caso

Secondo alcune indiscrezioni il cripto-broker Genesis rischia di finire in bancarotta con alcuni che indicano come questa eventualità potrebbe accadere entro la fine della settimana. La società, che fa parte di Digital Currency Group (a sua volta finanziata dalla giapponese SoftBank), sarebbe in costante contatto con i creditori a cui deve circa $3 miliardi, oltre a ben $900 milioni in favore della cripto-exchange Gemini.

Genesis sarebbe quindi molto vicina a finire in bancarotta mentre i creditori dovrebbero ricevere come parziale compenso un misto tra liquidità e azioni di Digital Currency Group.

Infatti, i problemi di Genesis si sono esacerbati a partire dallo scorso novembre dopo il crollo della piattaforma di scambio FTX che ha portato i regolatori statunitensi a investigare sulle pratiche non troppo trasparenti del fondatore Sam Bankman-Fried.

Il default di FTX è stato quindi un punto di non ritorno per il mondo delle criptovalute che da quel momento sono state oggetto di inquisizione da parte di investitori e autorità di vigilanza a causa delle irregolarità riscontrate nell’allora più grande piattaforma di scambio.

In quel momento, Genesis è riuscita sopravvivere, tra mille difficoltà, interrompendo i prelievi e citando come giustificazione gli sconvolgimenti sui mercati.

Digital Currency Group, la formale proprietaria di Genesis, è stata fondata nel 2015 grazie a cospicui investimenti da parte di SoftBank, il Fondo sovrano di Singapore GIC e il ramo specializzato nel venture capital di Alphabet (CapitalG).

Negli ultimi anni, dopo una crescita strepitosa, la società era riuscita persino ad attrarre come consulenti il Segretario del Tesoro degli Stati Uniti Larry Summers e Glenn Hutchins, il co-fondatore del fondo di private equity Silver Lake Partners (anche se entrambi hanno lasciato i loro incarichi mesi fa).

Ulteriori problemi

La preoccupazione degli investitori si sta dunque concentrando sulle prossime delibere riguardo al caso Genesis dove un eventuale default potrebbe innescare anche il pagamento immediato di ben $350 milioni a Todd Boehly (nuovo proprietario del Chelsea) che in precedenza aveva finanziato la società.

Ma i problemi non finiscono qui. La scorsa settimana la SEC (Securities and Exchange Commission, la commissione di Borsa responsabile degli abusi sui mercati finanziari negli Stati Uniti) ha citato in giudizio Genesis e Gemini riguardo al loro programma chiamato “Earn” che permetteva ai clienti di prestare le loro criptovalute tramite Genesis in cambio di un rendimento che poteva toccare anche l’8%.

Gemini ha notificato che il programma “Earn” è stato rimosso anche se attualmente i clienti non possono ancora prelevare le proprie critptovalute.

Le possibili conseguenze

Un altro default nel mondo delle criptovalute non farà altro che esacerbare l’astio degli investitori nei confronti degli asset digitali con pesanti ricadute sulle quotazioni di Bitcoin ed Ether.

Mercati Cripto: si spegne la spinta rialzista di inizio anno

A partire dall’inizio dell’anno nuovo, le quotazioni degli asset digitali hanno mostrato un’importante ripresa che ha permesso di recuperare le perdite evidenziate con il collasso di FTX. Al momento il Bitcoin si attesta appena al di sotto di $21.000 e l'Ether a $1.525.

Da un punto di vista grafico esiste il rischio di una copertura del gap-up che si è creato il 14 gennaio. Per il Bitcoin il cedimento del supporto a $20.400 potrebbe gettare le basi per un ritorno a $19.896, per l'Ether il break-out ribassista di $1.500 sarebbe la condizione per portare le quotazioni verso $1.461. Concreti segnali rialzisti giungeranno solamente sopra $21.634 per il Bitcoin e sopra $1607 per l'Ether.

Vuoi fare trading sulle criptovalute?

Con i Turbo24 puoi fare trading su Bitcoin ed Ether tutto il giorno senza interruzioni. Otterrai un’esposizione sul mercato sottostante solo con un piccolo deposito iniziale.

Apri un conto reale o prova la demo per esercitarti con i Turbo24.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Non perdere le opportunità sulle criptovalute

Scopri i vantaggi del trading con i CFD sulle criptovalute con IG.

  • Non dovrai acquistare il sottostante
  • Fai trading su bitcoin, ether e litecoin
  • Opera sui mercati al rialzo e al ribasso

Vedi un'opportunità sulle criptovalute?

Prova il trading senza rischi con il nostro conto demo.

  • Effettua il login
  • Apri la tua posizione
  • Scopri se le tue previsioni si rivelano corrette

Vedi un'opportunità sulle criptovalute?

Non perdere la tua occasione e passa a un conto reale.

  • Fai trading sulle 10 maggiori criptovalute o sul nostro indice Crypto 10
  • Analizza i mercati e opera con grafici veloci ed intuitivi
  • Leggi le ultime notizie direttamente dalla piattaforma

Vedi opportunità sulle criptovalute?

Non perdere la tua occasione. Effettua il login e apri la tua posizione.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading