Ordini, stop e limiti

Limiti

Che cos'è un ordine con limite?

Un limite è un'istruzione a operare se il prezzo di un mercato raggiunge un particolare livello che è più favorevole del prezzo corrente. Il prezzo di un ordine al limite è il valore massimo al quale siete disposti ad acquistare oppure il valore minimo al quale siete disposti a vendere.  

Ordini di apertura con limite

Istruzione per aprire una posizione acquistando, quando il mercato tocca un livello inferiore al prezzo corrente, o vendendo allo scoperto quando il mercato tocca un livello superiore al prezzo corrente. Questo ordine è perfetto se pensate che il prezzo di mercato cambi direzione nel momento in cui raggiunge un determinato livello.

Per esempio, se utilizzate i grafici come strumento di trading, la vostra analisi potrebbe suggerirvi di acquistare un'azione, un indice o una materia prima se il prezzo scende a un livello ritenuto significativo.

Per capire meglio questo concetto, vediamo il seguente esempio.

Esempio - GBP/USD limite in apertura

GBP/USD è attualmente quotato 1,6050. L'analisi grafica mostra che 1,6070 è un livello di resistenza, raggiunto il quale il mercato potrebbe scendere. Decidete di vendere GBP/USD se raggiunge quota 1,6070, quindi piazzate un ordine al limite per aprire una posizione a questo livello.

Due ore dopo, il mercato raggiunge effettivamente quota 1,6070. Il vostro broker esegue automaticamente l'ordine di vendita e apre la vostra posizione. Se GBP/USD scende come da voi previsto, realizzerete un profitto. Se continua a salire, invece, subirete una perdita.

Per vedere questo esempio in azione, fate clic sulla presentazione a destra.

Ordini di chiusura con limite

Istruzione per chiudere una posizione lunga quando il mercato tocca un livello superiore al prezzo corrente, o una posizione corta quando il mercato tocca un livello inferiore.

Supponiamo, per esempio, che abbiate aperto una posizione lunga attualmente in attivo. Se avete un livello target al quale vi piacerebbe riscuotere i vostri profitti, potete impostare un limite per la chiusura della vostra posizione quando e se questo livello viene raggiunto. Potete quindi evitare il rischio che una successiva variazione nella direzione del mercato possa annullare i vostri profitti.

Per capire meglio questo concetto, vediamo il seguente esempio.

Esempio – Barclays limite in chiusura

Possedete delle azioni Barclays, attualmente quotate 300p. Successivamente, vedete che il prezzo è salito a 310p. Non siete ancora tentati dalla vendita, poiché pensate che il mercato continuerà a salire. Tuttavia, non volete perdere il profitto accumulato nel caso in cui il mercato salga per poi ridiscendere.

Pensate possa esserci una linea di resistenza sopra 320p, che potrebbe invertire il trend rialzista. Se avete ragione ed esiste effettivamente una resistenza, impostate un limite per chiudere la vostra posizione nel momento in cui il prezzo delle Barclays raggiunge 320p. Successivamente, il mercato sale a 325p. Avendo superato quota 320p, il vostro ordine al limite viene attivato. Il vostro broker chiude la vostra posizione a 320p o leggermente sopra.

Per vedere questo esempio in azione, fate clic sulla presentazione a destra.