Shooting Star: istruzioni per l'uso

La shooting star è un tipico pattern delle candlestick che trova la sua fisiologica collocazione in un trend rialzista. Il pattern è composto da un piccolo real body (corpo) e da una lunga shadow (ombra) nella parte superiore, mentre è privo o quasi della shadow nella parte inferiore.

La shooting star da manuale è quella che presenta un gap rispetto alla candela che la precede ma, in tanti anni di trading ho notato che anche in mancanza del gap il pattern resta affidabile. Nel trading intraday, è poi molto raro assistere alla formazione di gap tra una candela e quella successiva, pertanto occorre per così dire “accontentarsi” ed accettare il pattern anche in assenza del gap.

La shooting star è un tipico pattern di inversione: l’ombra superiore sta a significare che gli acquirenti hanno cercato di portare ancora più in alto il mercato ma, alla fine della seduta, sono stati sopraffatti dai venditori che hanno respinto in basso le quotazioni. La violazione del minimo della shooting star ci da la conferma che il precedente trend rialzista ha perso forza e convinzione, e ci offre un ottimo spunto per sfruttare l’imminente ribasso.

Spesso il pattern appare a cavallo di resistenze importanti, ed in questi casi è ancora più significativo: l’ombra superiore perfora la resistenza effettuando quello che in gergo si dice “breakout”, ma i ribassisti riescono poi a riportare il mercato sotto tale livello.

Nell’esempio che segue un paio di casi in cui la shooting star svolge egregiamente la sua funzione di pattern di inversione.

Come si può notare in entrambi i casi la shooting star si forma a ridosso di livelli di resistenza, effettuando dapprima il breakout rialzista per poi andare a chiudere al di sotto del livello precedentemente violato al rialzo.

L’uso che normalmente si fa di questo pattern è quindi quello di cogliere le inversioni di tendenza, posizionandosi short, normalmente, alla violazione del minimo della shooting star. Tecnica che, nei casi sopra esaminati, avrebbe funzionato in modo egregio.

Ma c’è un modo diverso di utilizzare questo pattern, che forse pochi conoscono. Da un lato, infatti, la violazione del minimo della shooting star potrebbe dar luogo ad una inversione di tendenza, trasformando in ribassista il precedente trend rialzista, o comunque arrestandolo per certo tempo. Dall’altro lato, il breakout del massimo del pattern è ancora più significativo, e segna spesso la prosecuzione del trend rialzista precedentemente in essere.

Se gli acquirenti, infatti, dopo essere stati vinti nella precedente battaglia, riescono nuovamente a riportare su il mercato, fin sopra il massimo della candela, avrà luogo un nuovo flusso di acquisti: sia da parte di coloro che ritrovando fiducia nel trend in essere entrano ex novo sul mercato; sia da parte di quegli operatori che, avendo aperto posizioni short – cioè al ribasso – sfruttando la shooting star, devono ora chiudere in perdita la posizione, “ricoprendo” cioè ricomprando la posizione venduta, per evitare danni maggiori (c.d. stop loss).

Nell’esempio che segue si assiste in un primo momento alla formazione di una shooting star, proprio a ridosso di un importante livello di resistenza, che fa presagire una imminente inversione del trend.

Tuttavia la shooting star in questo caso non da luogo alla attesa inversione del trend e, nel momento in cui il massimo del pattern viene superato, si assiste ad una forte accelerazione del trend rialzista già in essere, come possiamo osservare nella figura che segue:

Da quanto precede appare piuttosto evidente che la shooting star può essere utilizzata sia nel modo tradizionale, come pattern di inversione; sia nel modo meno convenzionale che abbiamo appena descritto, come pattern di continuazione del trend rialzista in essere.

Partecipa ai nostri webinar

Vai al calendario e scegli l'argomento che ti interessa approfondire insieme ai nostri esperti, tra cui Bruno Moltrasio.

Cosa aspetti? Apri un conto

Aprire un conto è totalmente gratuito e in pochi minuti sarai pronto a fare trading.

Contattaci

Siamo disponibili dal lunedì al venerdì, dalle 09:00 alle 19:00 (CET) al numero verde:

800 897 582

In alternativa puoi scriverci all'indirizzo email italiandesk@ig.com

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.