I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio.

Banca Nazionale Svizzera rialza i tassi a sorpresa di 50 punti base

La massima autorità elvetica in campo monetario si allinea alle decisioni delle altre banche centrali e alza i tassi dal -0,75% al -0,25%.

Il primo aumento da 15 anni

Inaspettatamente, la Banca Nazionale Svizzera (BNS) ha annunciato questa mattina l’aumento del benchmark sul tasso di interesse di mezzo punto percentuale passando dal -0,75% al -0,25%. Dunque, nonostante i tassi rimangano in territorio negativo, questo rimane il primo rialzo in territorio elvetico dal 2007.

Dal 2015 la BNS aveva mantenuto il tasso di riferimento ad un livello fisso di -0,75%. L’aumento di oggi si aggiunge a quello della scorsa settimana da parte della BCE che prevede un rialzo per il mese di luglio, della Federal Reserve che ieri ha deciso un rialzo di 75 punti base e al - quasi scontato - incremento di oggi della Bank of England.

Gli effetti di breve periodo

L’azione della banca elvetica, non prevista dal consensus, è volta a frenare le pressioni inflazionistiche che, se non a livelli preoccupanti, stanno però mostrando segni di crescita notevoli (+0,7% m/m, il massimo da tre mensilità).

A maggio l’indice dei prezzi al consumo è aumentato anno su anno del 2,9% rispetto al 2,5% di aprile, raggiungendo il picco dal settembre 2008. L’incremento è dettato prettamente dal comparto delle abitazioni e dell’energia (4,3%) insieme al paniere del cibo e delle bevande non alcoliche (1,1%). L’azione della BNS, dunque, cerca di prevenire un ulteriore incremento dell’inflazione in altri panieri di beni e servizi così da evitare la spirale crescente che sta coinvolgendo gli altri paesi europei.

Infine, nonostante la spinta delle pressioni inflazionistiche, la BNS pensa che non sarà necessario un ulteriore rialzo nell’immediato futuro, anche se la politica monetaria verrà adattata al variare delle condizioni macroeconomiche.

La reazione del Franco Svizzero

Dopo l’annuncio, il franco svizzero mostra un forte apprezzamento contro l’euro passando da 1,038 a 1,021. Infatti, proprio la stabilità della moneta elvetica (moneta rifugio per eccellenza) ha ammortizzato gli effetti dell’inflazione rendendo le importazioni di cibo e carburante meno costose.

Quali previsioni?

Non crediamo che la BNS aumenterà nuovamente i tassi di interesse, almeno nel medio termine. Infatti, l’inflazione è in crescita ma non a livelli tali da giustificare un rialzo costante come sta avvenendo per la BCE o la FED. In conclusione, rimaniamo positivi sul franco svizzero nel brevissimo periodo (target short per EURCHF a 1,01). Nel medio/breve le scelte restrittive di BCE e FED dovrebbero riportare in alto i cambi EURCHF e USDCHF.

Inizia a fare trading con i Turbo24

Con i Turbo24 puoi fare trading sui indici, azioni, materie prime, criptovalute e forex tutto il giorno senza interruzioni. Otterrai un’esposizione sul mercato sottostante solo con un piccolo deposito iniziale.

Apri un conto reale o prova la demo per esercitarti con i Turbo24.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Scopri nuove opportunità di trading

Con IG vai long o short su oltre 17.000 mercati. Scegli la nostra piattaforma pluripremiata per fare trading con spread ridotti su indici, azioni, materie prime e molto altro.

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading