Market Update - Europa in recupero, nessuna sorpresa dalle Mid Term

Trump diventa anatra zoppa come da tradizione, ma gli investitori non sembrano essere spaventati.

BG_donald_trump_USA_US_280918
Fonte: Bloomberg

L'evento era largamente atteso e questo potrebbe giustificare la buona accoglienza degli operatori alla notizia.
D'ora in poi, soprattutto in materia di politica interna, Trump potrebbe avere più difficoltà nel portare avanti la sua agenda politica, un aspetto gli operatori potrebbero vederle non necessariamente con accezione negativa.

Nonostante il recupero gli indici azionari rimangono ancora sotto le resistenze strategiche, collocate a 11.800 punti per il Dax e a 20.000 punti per il FtseMib. Anche negli Usa i futures sono positivi, con il Dow Jones che si sta presentando al test del livello chiave di 25.900 punti.

Il voto americano ha alimentato le vendite sul dollaro statunitense, con il cambio EurUsd che è arrivato al ridosso di 1,15, lontano due figure dai minimi di una settimana fa. L'ascesa potrebbe essere smorzata dalla Federal Reserve la cui riunione inizierà oggi e terminerà con il comunicato di domani sera. Particolare attenzione verrà posta all'accelerazione dei salari di ottobre che a questo punto potrebbero imprimere una maggiore pressione per la Banca centrale Usa per un ritmo di rialzi importante anche nel 2019.

In Italia tiene banco ancora la revisione della legge di bilancio, che entro il 13 novembre dovrebbe essere presentata alla Ue. Nonostante il governo sembri intenzionato ad andare avanti con la proposta attuale, lo spread Btp Bund stamane rimane poco sopra area 290 punti base.

Tra le commodity, le vendite sul biglietto verde forniscono un certo sostegno alle commodity, con il petrolio che tenta una reazione dopo il crollo di ottobre, mentre l'oro rimane al ridosso dei massimi delle ultime due settimane.

Queste informazioni sono state preparate da IG Markets Limited e IG Europe GmbH (di seguito "IG"). Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti e del riassunto trimestrale.

Trova articoli per analista

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 81% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.