Hammer

L’ hammer è un pattern di inversione dell’analisi candlestick, composto da una sola candela. Rientra tra i pattern che non hanno necessità di essere confermati dalle candele successive, nei limiti che diremo.

Si tratta di un pattern facilmente identificabile dalla presenza di un corpo molto piccolo e da una lunga shadow che deve avere una lunghezza almeno doppia rispetto al corpo.

Questo pattern è identificabile dopo un downtrend e spesso preannuncia una imminente inversione del mercato, ovvero un’area di prezzo in cui compratori cominciano a fronteggiare e resistere ai venditori fino a prendere poi il sopravvento.

Il colore del pattern non è molto rilevante, ma un corpo bianco (open minore di close) ha una rilevanza un po’ più rialzista (più bullish) rispetto al corpo di colore nero.

Si diceva che si tratta di un pattern che non ha necessità di conferme derivanti da candele successive, come invece succede per altri pattern candlestick. Una successiva seduta fortemente rialzista sancisce l’inversione del trend. Dal pattern non è invece dato ricavare alcuna indicazione sulla durata dell’inversione, rinvenibile invece dal contesto generale.

Ecco come si presenta il pattern:

Riassumiamo le condizioni che consentono di classificare il pattern come “hammer”:

  • La shadow deve essere almeno doppia rispetto al corpo
  • Il corpo si deve trovare alla sommità della shadow. Il colore della candela non è rilevante ma un corpo positivo rivela una tendenza più bullish
  • Il pattern ideale è privo di shadow superiore che, se è presente, deve comunque essere di ridotte dimensioni
  • Una successiva candela molto positiva confermare in via definitiva il pattern

Rafforzamento del segnale:

  • La formazione del pattern in prossimità di zone di supporto
  • La presenza di un gap nella candela successiva
  • Un forte incremento del volume durante la formazione dell’hammer
  • Più lunga è la shadow più è potente il segnale di inversione

Contesto generale e aspetti psicologici del pattern:
Siamo in presenza di un solido downtrend e il sentiment degli operatori è molto negativo. Il downtrend prosegue, segno che i ribassisti hanno il controllo della situazione, ma ad un certo punto, evidentemente perché i prezzi sono ritenuti eccessivamente “a sconto”, cominciano a verificarsi acquisti in modo massiccio che spingono il prezzo verso la parte superiore del range della candela.

Il ritorno degli acquisti contribuisce a creare un piccolo corpo e una shadow molto pronunciata. Questa situazione indica che i ribassisti non riescono a mantenere il controllo del mercato; non appena i prezzi si portano, nella seduta successiva, al di sopra del massimo dell’hammer, abbiamo una forte indicazione del fatto che i rialzisti hanno preso il sopravvento. Una seduta positiva, immediatamente successiva alla formazione dell’hammer, ci da infine la definitiva conferma dell’inversione del trend.

Vediamo un primo esempio sul grafico daily di Kraft, dove la formazione dell’hammer ha dato il via ad una brusca e prolungata inversione del trend.

Nell’esempio che segue assistiamo alla formazione di un hammer su grafico intraday a 5 minuti su American Express che si forma proprio in chiusura di seduta. Il giorno seguente l’apertura con un forte lap-up non da la possibilità di entrare sul titolo.

Molti operatori, proprio ad evitare di restare fuori dal trade, anticipano l’ingresso ed entrano in acquisto proprio mentre si sta formando la shadows inferiore (coda). Ovviamente il rovescio della medaglia è che il giorno seguente vi sia una apertura in gap down e che il trend ribassista prosegua spiazzando completamente gli acquirenti.

Un altro esempio sul grafico che segue, sempre su American Express su time frame 60 minuti.

In questo caso prima del close di giornata è possibile entrare in posizione e restare overnigth forti del gain procurato dal forte rialzo che ha fatto seguito alla formazione dell’hammer. Nelle giornate successive il trend prosegue con una forte accelerazione.

Concludendo possiamo affermare che, come per altri pattern, più ampio è il time frame utilizzato, maggiore è l’affidabilità dell’hammer. Non bisogna dimenticare, infatti, che l’analisi candlestick è nata per una operatività su base daily, se non addirittura weekly. Ciò non toglie che, come abbiamo visto nei grafici precedenti, il pattern possa essere utilizzato anche per un trading intraday, su grafici orari e anche su time frame a 5 minuti.

In queso caso, un indicatore e/o oscillatore quale, a puro titolo di esempio, lo stocastico o l’RSI atti ad evidenziare le zone di ipervenduto del mercato, potranno essere utilizzati ad ulteriore conferma della affidabilità dell’hammer.

Partecipa ai nostri webinar

Vai al calendario e scegli l'argomento che ti interessa approfondire insieme ai nostri esperti, tra cui Bruno Moltrasio.

Cosa aspetti? Apri un conto

Aprire un conto è totalmente gratuito e in pochi minuti sarai pronto a fare trading.

Contattaci

Siamo disponibili dal lunedì al venerdì, dalle 09:00 alle 19:00 (CET) al numero verde:

800 897 582

In alternativa puoi scriverci all'indirizzo email italiandesk@ig.com