Prezzo dell’oro ai massimi da otto anni, superata la soglia del 1.700 dollari/oz

È da ieri che il metallo prezioso continua a salire, dopo aver raggiunto l’ultimo massimo (quando, il 9 aprile, era arrivato a 1.703 dollari/oz)

Quarta sessione di seguito al rialzo per il prezzo dell’oro, che nelle ultime ore ha raggiunto massimi che non si vedevano dal 2012.

Cosa ha spinto il prezzo dell’oro al rialzo?

Mentre il dollaro torna a perdere terreno si rafforza infatti il lingotto, grazie in particolar modo all’aumento del bilancio della Federal Reserve, secondo gli analisti.

Inoltre, a pesare sul prezzo dell’oro è stata anche la mossa della Banca centrale statunitense della scorsa settimana, quando ha annunciato un nuovo programma di acquisto di asset e di accesso al credito da 2.300 miliardi di dollari.

Torna quindi l’oro come bene rifugio, dopo settimane in cui gli investitori hanno piuttosto ripiegato sul dollaro. Al momento invece la situazione sui mercati finanziari, per quanto cautamente ottimistica, non prevede comunque un rapido recupero – soprattutto nel momento in cui iniziano a pubblicare i propri dati trimestrali le prime grandi banche Usa, che scontano a marzo l’impatto del coronavirus: Jp Morgan ha riportato un calo dei ricavi pari al 69%, a fronte di un forte aumento delle riserve.

Anche l’andamento della pandemia di coronavirus ha influito sul prezzo dell’oro. Dopo la pausa del week end di Pasqua, infatti, è tornato l’ottimismo su Wall Street dopo che i numeri sui nuovi contagi, sulle vittime e sui ricoverati in terapia intensiva hanno confermato che in Europa il picco è ormai stato raggiunto, mentre negli Usa sarà necessario aspettare ancora qualche giorno, ma i nuovi contagi si sono stabilizzati.

A quanto viaggiano oggi le quotazioni dell’oro?

Al momento, il prezzo dell’oro viaggia a quota 1.735 dollari l’oncia, dopo aver raggiunto un massimo intraday di 1.747 dollari l’oncia.

Scopri come fare trading sull'oro con IG.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

Investi sulle materie prime

Fai trading sui future delle materie prime e altri 27 mercati senza scadenza fissa.

  • Ampia selezione di principali metalli, energie e soft commodities
  • Spread a partire da 0,3 punti sull'oro spot, 2 punti sull'argento spot e 2,8 punti sul petrolio
  • Utilizza grafici continui, con storico fino a cinque anni

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
Vendi
Compra
Variazione
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-
-

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading