Ammortamento (definizione)

Che cos’è l’ammortamento?

L’ammortamento è il processo contabile per il rimborso di un debito o del costo di un asset non tangibile, ripartito in un determinato periodo di tempo. La durata prevista per l’estinzione del prestito è determinata dalle condizioni imposte dalle banche o dalle agenzie di copyright. L’ammortamento spesso prevede il pagamento di interessi, definiti a discrezione dell’entità che concede il prestito.

Ammortamento VS deprezzamento

Mentre l’ammortamento riguarda asset intangibili, come brevetti, marchi registrati e diritti d’autore, il deprezzamento consiste nel diluire un pagamento di un asset tangibile. Si tratta di asset materiali, come ad esempio computer, veicoli, macchinari e mobilio d’ufficio.

L’ammortamento è spesso pagato a rate: il pagamento viene ripartito in versamenti della stessa entità per un determinato periodo di tempo. Al contrario, per quanto riguarda il deprezzamento, la prassi è quella di ripagare il prestito con un sistema di rate decrescenti, ossia la maggior parte della somma viene versata all’inizio, per poi diminuire l’ammontare dei singoli pagamenti fino alla completa estinzione del debito. Questo perché il valore intrinseco di un asset tangibile può diminuire con il passare del tempo a causa dell’utilizzo e dell’usura.

Come si calcola l’ammortamento?

L’ammortamento di un prestito è uno dei modelli di rimborso più semplici e viene calcolato secondo la seguente formula:

Visita la nostra sezione dedicata all’analisi e news

Da 10 anni i trader italiani possono contare sul nostro team di professionisti.

Esempi di ammortamento

Supponiamo che la compagnia XYZ abbia un debito di 5 milioni di euro. Nel caso in cui la società versi €250.000 l’anno per ripagare il proprio debito, possiamo dire che questa cifra viene ammortizzata. Non dimentichiamo però che la società dovrà anche pagare degli interessi sul proprio prestito. Il tasso di interesse è rappresentato con la lettera ‘r’ nell’immagine sopracitata.

In questo caso, se consideriamo un tasso di interesse del 10%, la compagnia XYZ dovrà restituire €275.000 all’anno per estinguere definitivamente il proprio debito.

Come ulteriore esempio, poniamo il caso che tu abbia a disposizione 10 anni per ripagare €1,5 milioni di debito in rate mensili. Per adempiere ai tuoi obblighi di pagamento, dovrai dividere la somma per dieci, ottenendo il risultato di €150.000 l’anno.

Dividendo ulteriormente per 12, ossia i mesi presenti in un anno, si ottiene €12.500: il totale da versare ogni mese per estinguere il debito. A questo andrà poi aggiunto il tasso di interesse. Considerando un tasso del 5%, il totale finale da versare mensilmente sarà €13,125.

Migliora le tue conoscenze con IG Academy

Impara a fare trading con IG Academy grazie ai nostri corsi, webinar e seminari interattivi.

A - B - C - D - E - F - G - H - I - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - Y

Vedi tutti i termini del glossario di trading

Contattaci

Siamo disponibili dal lunedì al venerdì, dalle 09:00 alle 19:00 (CET) al numero verde:

800 897 582

In alternativa puoi scriverci all'indirizzo email italiandesk@ig.com

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 76% di conti al dettaglio perdono denaro nelle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. Le opzioni e i certificati turbo sono strumenti complessi che potrebbero generare rapidamente delle perdite. Il vostro capitale è a rischio. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.