Week ahead: 31 agosto – 4 settembre, in arrivo non-farm Payrolls e dati Pmi

Agenda dei principali eventi economici della settimana

La prima settimana di settembre porta con sé una carrellata di dati macro in grado di dare un senso alle notizie che si sono rincorse durante i giorni di pausa ferragostana.

È il caso dell’aumento dei contagi da Covid-19 e il correlato rischio di un nuovo lockdown, in grado di pesare sui giudizi dei direttori agli acquisti nel settore manifatturiero e terziario in Europa, Stati Uniti e Cina attesi tra martedì e giovedì.

Ma è anche l’attesa del dato sui non-farm payrolls statunitensi di venerdì. Gli operatori attendono febbrili l’appuntamento messile con le nuove buste paga nel settore non agricolo e i numeri aggiornati sul tasso di disoccupazione; per altro, quello in uscita venerdì sarà carico di un nuovo significato dopo che, giovedì scorso, la Federal Reserve ha modificato i propri obiettivi strategici, allentando oltre al tetto dell’inflazione al 2% anche la valutazione del raggiungimento della piena occupazione (parlandone in termini di “deviazioni”).

Infine, vale ricordare gli appuntamenti in grado di aumentare la volatilità sul Ftse Mib: lunedì il consiglio d’amministrazione di Telecom Italia, in concomitanza con quello di Cassa depositi e prestiti, potrebbero portare alla firma di una lettera di intenti in vista della creazione di una rete unica nazionale.

Lunedì 31 agosto:

Produzione industriale flash di luglio, Giappone;

Vendite al dettaglio di luglio, Giappone;

Indice Pmi manifatturiero e servizi CFLP di agosto, Cina;

Fiducia delle aziende di agosto, Nuova Zelanda;

Vendite al dettaglio di luglio, Svizzera;

indice dei prezzi alla produzione di agosto, Spagna;

Pil secondo trimestre, Italia;

Inflazione di agosto flash, Italia, Germania.

Martedì 1 settembre:

Disoccupazione di luglio, Giappone;

Indice Pmi manifatturiero e servizi Caixin di agosto, Cina;

Decisione su tasso di interesse RBA, Australia;

Indice Pmi manifatturiero Markit di agosto, Spagna, Italia, Francia, Eurozona, Regno Unito, Usa;

Tasso di disoccupazione di agosto, Germania;

Inflazione flash di agosto, Eurozona;

Indice Pmi manifatturiero ISM di agosto, Usa;

Scorte settimanali petrolio API, Usa.

Mercoledì 2 settembre:

Pil secondo trimestre, Australia;

Indice nazionale prezzi delle case di agosto, Regno Unito;

Vendite al dettaglio di luglio, Germania;

Variazione ADP occupazione non agricola, Usa;

Ordinativi alle fabbriche di luglio, Usa;

Scorte settimanali petrolio EIA, Usa.

Giovedì 3 settembre:

Indice Pmi servizi di agosto, Giappone;

Saldo bilancia commerciale di luglio, Australia;

Indice Pmi servizi e composito Markit di agosto, Cina;

Indice Pmi servizi e composito di agosto, Spagna, Italia, Francia, Germania, Eurozona, Regno Unito, Stati Uniti;

Vendite al dettaglio di luglio, Eurozona;

Richieste settimanali disoccupazione, Usa;

Produttività non agricola secondo trimestre, Usa.

Venerdì 4 settembre:

Vendite al dettaglio di agosto, Regno Unito;

Vendite al dettaglio di luglio, Australia;

Ordini alle fabbriche di luglio, Germania;

Indice Pmi settore edile di agosto, Germania, Regno Unito;

Buste paga settore non agricolo di agosto, Usa;

Tasso di disoccupazione di agosto, Usa;

Tasso di disoccupazione di agosto, Canada.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading