Week ahead: 20-24 luglio, tornano le stime Pmi tra i timori del Covid-19

Agenda dei principali eventi economici della settimana

La settimana si prospetta povera di dati economici e lascia ai mercati spazio per fare la conta dei danni del Covid-19, sia per i paesi piombati di nuovo nel mezzo dell’emergenza (come gli Stati Uniti, dove solo nelle ultime 24 ore sono stati contati oltre 68 mila nuovi contagi) sia per quelli che, a quanto pare, si sono lasciati alle spalle la fase più dura: l’Unione Europea del Recovery Fund, ancora in discussione al momento in cui si scrive ma in grado di restituire una nuova fiducia nelle aziende e stakeholder di mercato.

Fiducia che tuttavia non verrà catturata dall’indagine sul sentiment dei direttori agli acquisti, sia del settore manifatturiero che di quello terziario, i cui dati preliminari saranno disponibili a partire dalla seconda metà della settimana.

Lunedì 20 luglio:

Decisione sul tasso privilegiato della PBoC, Cina;

Bilancia commerciale di giugno, Giappone;

Report mensile della Bundesbank, Germania.

Martedì 21 luglio:

Inflazione di giugno, Giappone;

Verbali riunione Bank of Australia, Australia;

Vendite al dettaglio di maggio, Canada;

Scorte settimanali petrolio API, Stati Uniti.

Mercoledì 22 luglio:

Indice Pmi flash manifatturiero di luglio; Giappone;

Indice Pmi flash servizi di luglio, Giappone;

Inflazione di giugno, Canada;

Vendite abitazioni esistenti di giugno, Stati Uniti;

Richieste di mutui di giugno, Stati Uniti;

Scorte di petrolio Eia, Stati Uniti;

Giovedì 23 luglio:

Rapporto GfK su fiducia consumatori di agosto, Germania;

Richieste sussidi di disoccupazione, Stati Uniti.

Venerdì 24 luglio:

Bilancia commerciale di giugno, Nuova Zelanda;

vendite al dettaglio di giugno, Regno Unito;

Indice Pmi flash manifatturiero, Francia, Germania, Regno Unito, Eurozona, Stati Uniti;

Indice Pmi flash servizi, Francia, Germania, Regno Unito, Eurozona, Stati Uniti;

Fiducia nelle aziende di luglio, Italia;

Bilancia commerciale non UE di giugno, Italia;

Vendite nuove abitazioni di giugno, Stati Uniti.

Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG Bank declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti. Vi invitiamo a prendere visione della liberatoria completa sulle nostre ricerche non indipendenti.

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

Dati di mercato

  • Forex
  • Azioni
  • Indici
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired
liveprices.javascriptrequired

I prezzi sopra indicati sono soggetti ai nostri termini e condizioni del sito. I prezzi sono solo indicativi.

Potrebbero interessarti anche…

La trasparenza è da sempre una nostra prerogativa

Scopri perché siamo un broker leader nel trading online

I CFD sono una modalità operativa, più flessibile e vantaggiosa per fare trading